rotate-mobile
Cronaca Ceraso

Frode fiscale da 650 milioni di Euro, 7 arresti e 35 denunce

Le indagini delle fiamme gialle di Salerno hanno preso il via da controlli su una ditta di Ceraso, in provincia di Salerno. Sette le persone arrestate mentre altre 35 risultano indagate. Controlli e perquisizioni in tutta Italia

Scoperta dagli uomini del tenenza della guardia di finanza di Spri una frode fiscale pari a 650 milioni di Euro. Sette le persone arrestate dalla guardia di finanza mentre altre 35 risultano indagate. Le indagini delle fiamme gialle, condotte dalla procura della Repubblica di Vallo della Lucania, hanno preso le mosse da alcuni controlli effettuati in una ditta di Ceraso, comune del Cilento. Le fiamme gialle hanno così scoperto un vorticoso giro di fatturazioni false con le quali un'organizzazione radicata nei territori del Nord Italia evadeva il fisco e quindi truffava l'erario.

Sono stati 76, si legge in un comunicato stampa del comando provinciale della guardia di finanza di Salerno, i provvedimenti di perquisizione su tutto il territorio nazionale con il conseguente sequestro di documentazione e i provvedimenti nei confronti delle 42 persone coinvolte. Il sodalizio criminale, riferisce il comando provinciale delle fiamme gialle, era dedito all'evasione fiscale mediante l'emissione di fatture false attraverso la gestione di un gruppo di società operanti nel settore edile, immobiliare e del commercio elettronico.

I militari hanno inoltre sequestrato quote societarie di due società per un milione di Euro. Le indagini, riferiscono i finanzieri, hanno preso il via da una fattura per operazioni inesistenti di circa un milione di Euro emessa a favore di una società del Cilento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frode fiscale da 650 milioni di Euro, 7 arresti e 35 denunce

SalernoToday è in caricamento