rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Padula

Alcool e sigarette, ma meno droga tra i ragazzi: i dati di Fondazione Cuore

I dati emersi dallo screening cardiovascolare che la Fondazione Italiana Cuore e Circolazione ha effettuato su circa mille salernitani tra i 16 e 18 anni

Bevono alcool e fumano, ma praticano molta attività sportiva. E fanno meno uso di droghe rispetto ai loro coetanei di altre regioni italiane. Piuttosto peculiari, i dati emersi dallo screening cardiovascolare che la Fondazione Italiana Cuore e Circolazione - Onlus ha portato avanti, coinvolgendo circa 1000 giovani,  tra i 16 e 18 anni, che frequentano gli istituti superiori di Padula, Sala Consilina, Teggiano, Polla, Sant'Arsenio e Montesano.

Nell'ambito del progetto "A scuola di Cuore", la Fondazione, impegnata nella lotta alla morte cardiaca improvvisa nei giovani e presieduta da Francesco Fedele, ordinario di Cardiologia della Sapienza di Roma, dunque, ha illustrato i dati. "I ragazzi sono stati sottoposti a visita cardiologica ed elettrocardiogramma e nei prossimi giorni analizzeremo tutti gli esami clinici - annuncia Fedele - Un dato interessante è comunque emerso dalle interiste e riguarda l'abitudine dei ragazzi ad alcol e fumo. Rispetto ad una media italiana che si attesta al 13%, il 33% dei ragazzi ha dichiarato di fare uso di alcolici, e contro una media nazionale di fumatori del 19%".

"In Campania, i ragazzi che fumano sono il 26% - continua il presidente - Le percentuali scendono se si parla di droga, contro una media nazionale del 6% in Campania solo il 2% dei giovani dichiara di fare uso di sostanze stupefacenti. E se il 60% dei ragazzi delle altre regioni ha dichiarato di non praticare attività sportiva, in Campania il 60% pratica sport, e di questi solo il 30% lo fa a livello agonistico".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alcool e sigarette, ma meno droga tra i ragazzi: i dati di Fondazione Cuore

SalernoToday è in caricamento