menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Divieto di fuochi a San Matteo: scatta il sequestro nel centro storico, si indaga

Il materiale pirotecnico consisteva in batterie “Red Star del tipo – Katrina, Positano Sorrento , Amalfi”, nonché in altrettanti undici accenditori professionali ed una miccia della lunghezza di circa 3 metri

Controlli serrati, ieri, festa di San Matteo, per impedire l’arbitraria accensione di fuochi pirotecnici illegali, garantendo il rispetto del provvedimento del Questore della provincia di Salerno. Gli agenti, nel centro storico, hanno recuperato e sottoposto a sequestro fuochi pirotecnici pronti per essere esplosi.

Il sequestro

In particolare, alle ore 23 circa di ieri, i poliziotti sono intervenuti in via Piazza Abate Conforti per la presenza, dinanzi alle scale della chiesa di Santa Sofia, di undici batterie pirotecniche poco prima posizionate e pronte per essere sparate. Il materiale pirotecnico consisteva in batterie “Red Star  del tipo – Katrina, Positano Sorrento , Amalfi”, nonché in altrettanti undici accenditori professionali ed una miccia della lunghezza di circa 3 metri.  Tutto il materiale di categoria F2  è stato sequestrato. C'è da sottolineare che il materiale esplodente era di libera vendita ai maggiorenni, ma gli accenditori e la miccia potevano essere utilizzati solo da personale specializzato. L’eventuale deflagrazione di tali artifizi pirotecnici avrebbe potuto creare seri pericoli per la sicurezza pubblica in una zona della città densamente abitata. In corso, dunque, le indagini per identificare i responsabili.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Bonus affitto 2021: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento