rotate-mobile
Cronaca

Aveva in casa 55 chili di botti illegali: pregiudicato finisce in manette

Blitz dei carabinieri della stazione di Salerno Fratte, che hanno scoperto nello scantinato dell'abitazione di un pregiudicato 36enne un vero e proprio "arsenale" di fuochi d'artificio, complessivamente 55 chili

E' di 366 ordigni esplosivi, per un totale di 55 chilogrammi il bilancio di un sequestro operato nella serata di ieri dai carabinieri della stazione di Salerno Fratte a carico di P. N., 36 anni, pregiudicato disoccupato della zona orientale di Salerno. Lo ha reso noto, a mezzo comunicato stampa, la compagnia carabinieri di Salerno, agli ordini del capitano Enrico Calandro.

I militari hanno scoperto che l'uomo deteneva, in uno scantinato di pertinenza della sua abitazione, i botti e i fuochi d'artificio abilmente occultati in cartoni. L'uomo è stato quindi arrestato con l’accusa di detenzione illegale di materiale esplodente ed è stato trattenuto nelle camere di sicurezza, in attesa della celebrazione del rito direttissimo che avrà luogo nella mattinata odierna presso il tribunale di Salerno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aveva in casa 55 chili di botti illegali: pregiudicato finisce in manette

SalernoToday è in caricamento