menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il vescovo con i portatori

Il vescovo con i portatori

Niente fuochi a San Matteo, gli ultras contro il Comune: "No a ripicche politiche"

Il club granata Fedelissimi Antica Salerno: "Chiediamo con forza, così come è stato chiesto dal popolo al vescovo, di ripristinare la tradizione e di poter ammirare nuovamente una festa che era un vanto per la nostra città”

Non solo semplici cittadini. Ora anche il club granata Fedelissimi Antica Salerno interviene contro la decisione dell’amministrazione comunale di non svolgere per la prima volta lo spettacolo dei fuochi pirotecnici in occasione della processione del Santo Patrono Matteo. In un volantino, stampato dagli ultras della Salernitana, si legge: “San Matteo è dei salernitani e a nessuno è concesso di ridimensionarne la figura per un inesistente atto di orgoglio o di ripicca politica”.

Inevitabile l’attacco alla Giunta guidata dal sindaco facente funzioni Enzo Napoli: “L’amministrazione che tanto investe (a suo dire) nel turismo e fa di tutto per sminuire e svilire questo avvenimento. Chiediamo con forza, così come è stato chiesto dal popolo al vescovo, di ripristinare la tradizione e di poter ammirare nuovamente una festa che era un vanto per la nostra città”. Tanta l’amarezza espressa anche nella giornata di ieri da numerosi salernitani

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento