Furti ai distributori dell'Unisa: danni per 100mila euro all'azienda, denunciato il ladro

Sette, i colpi denunciati: tra danneggiamenti ed ammanco di valuta nei distributori automatici, l’azienda ha subito un danno di 100.000 euro

Scovato il ladro che ha preso di mira i distributori automatici dell'Unisa. L'azienda di servizio di somministrazione di alimenti e bevande mediante distributori automatici del Campus universitario di Fisciano, ha subito, infatti, diversi furti recentemente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'identificazione

Sette, i colpi denunciati: tra danneggiamenti ed ammanco di valuta nei distributori automatici, l’azienda ha subito un danno di 100.000 euro. Hanno portato frutto, dunque, le indagini delle forze dell’ordine presenti nel Campus: l’autore dei furti è stato identificato e denunciato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si laurea a 20 anni con Lode in Ingegneria Informatica: targa per un salernitano

  • Tromba marina devasta Salerno: alberi sradicati e tegole volanti, paura al "Galiziano"

  • Bonus tiroide: di cosa si tratta e come fare per richiederlo

  • Test sierologici gratuiti per Covid-19 e Epatite C: l'iniziativa a Salerno

  • Il maltempo mette in ginocchio la provincia: scattano evacuazioni a Sarno

  • Dramma a Montecorvino Pugliano, donna si impicca sul balcone di casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento