menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Furti negozi Nocera Inferiore, arresti

Due persone sono state arrestate e due denunciate in una maxi operazione effettuata a Nocera Inferiore dai carabinieri del reparto territoriale, agli ordini del tenente colonnello Gianfilippo Simoniello

Una importante operazione contro i furti ai danni di attività commerciale, conclusasi con l'arresto di due persone, è stata messa a segno dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile del reparto territoriale di Nocera Inferiore, agli ordini del tenente colonnello Gianfilippo Simoniello. I carabinieri, in seguito ad articolate indagini circa il fenomeno dei furti in attività commerciali, hanno operato una perquisizione domiciliare nei confronti di P. B., 43 anni e M. R., 36 anni, entrambi già noti alle forze dell'ordine.

I due, si legge in una nota dei carabinieri, hanno opposto resistenza alla perquisizione, prima tentando la fuga dalla parte opposta all'ingresso dell'abitazione quindi, accortisi della presenza di carabinieri anche sul retro, ostacolando gli inquirenti con condotta violenta allo scopo di impedire l'ingresso all'interno dell'abitazione. I militari sono però riusciti ad entrare rinvenendo e recuperando 1770 Euro, trovati addosso ai due; cacciaviti e diverse paia di guanti in lattice in un secchio della spazzatura; una bomba carta artigianalmente realizzata; bicarbonato, buste di cellophane e un paio di forbici.

I soldi, gli attrezzi e i guanti, sono stati ritenuti dagli inquirenti rispettivamente profitto di attività illecita e strumenti utilizzati in occasione di un furto messo in atto ai danni di un esercizio pubblico di Nocera Inferiore (furto nel corso del quale erano stati sottratti 5500 Euro, un pc portatile e circa 20 confezioni di uova di Pasqua). Parte di queste uova, si legge in una nota dei carabinieri, unitamente al pc e ad altri 1084,50 Euro sono stati rinvenuti dai militari in seguito ad una ulteriore perquisizione domiciliare, questa volta a carico di E. R., 33 anni, deferito in stato di irreperebilità per concorso in furto aggravato.

E' stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco per aprire una cassaforte a muro dove l'uomo aveva nascosto
tutte le monete evidentemente prelevate dalle slot machines del suddetto esercizio commerciale; inoltre sotto al letto aveva riposto un piede di porco ed altri arnesi atti allo scasso. In una quarta perquisizione domiciliare, questa volta a carico di S. A., 32 anni, sono stati rinvenuti una cartuccia calibro 9x21, un bilancino di pecisione, due autoradio, attrezzature fotografiche e sportive, due pc portatili e varia merce oggetto di un furto consumatosi nella notte del 19 febbraio a Siano presso un capannone deposito della ditta "I casalinghi" (il tutto è già stato restituito). Per quanto riguarda le attrezzature fotografiche, si tratta di una PENTAX MZ10 matricola 7129731, flash marca MegaBlitz 20BC2, un obiettivo TAMRON. Il borsone sportivo conteneva racchette DUNLOP 300G. Chi ha subito il furto può rivolgersi ai carabinieri del reparto territoriale di Nocera Inferiore.

S. A. è stato denunciato per detenzione illecita di munizionamento per arma comune da sparo e ricettazione mentre P. B. e M. R., si legge nella nota, hanno chiesto il giudizio abbreviato e sono stati condannati, rispettivamente, ad un anno e nove mesi e ad un anno e tre mesi.

 



 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento