Furto all'associazione "Irno Trek" di Fisciano: la denuncia della presidente

ei primi giorni di maggio i malviventi hanno portato via 14 vasi contenenti alberi di noce comune e acero campestre. Piante donate all’associazione, con sede, dall’azienda regionale Improsta di Eboli

La scultura rubata

Ladri in azione, la scorsa notte, a Fisciano, dove hanno messo a segno un colpo all’interno dell’associazione Irno Trek”.

La refurtiva

Nei primi giorni di maggio i malviventi hanno portato via 14 vasi contenenti alberi di noce comune e acero campestre. Piante donate all’associazione, con sede, dall’azienda regionale Improsta di Eboli. Insieme agli alberi sono stati portati via 14 vasi e, come se non bastasse, è stata portata via anche una scultura vegetale. Il materiale era posizionato all’esterno della sede, messa a disposizione del Comune, per abbellire la sede dell’associazione, posizionata ai piedi del Parco dei Monti Picentini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 La denuncia

Rammaricata la presidente Emanuela Pedrosi: “L’associazione Irno Trek ha in questi anni ha lavorato molto per abbellire la sede, punto di partenza e di ritrovo per gli stessi escursionisti. Ci sembra doveroso rendere noto a tutti questo vergognoso atto, in un periodo in cui tutti noi, per la tutela della salute della comunità, abbiamo ritenuto doveroso stare a casa. I vasi come le piante saranno serviti ad abbellire una singola casa, mentre noi puntavamo a rendere più vivibile e accogliente la nostra sede e lo spazio comune della frazione Settefichi. Ancora più assurdo il furto della scultura vegetale in salice, attualmente in fioritura”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lockdown? Arcuri lo boccia, la Campania rinuncia e procede con la didattica a distanza. Chiesti bonus e congedi parentali

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti-bar, si fermano palestre e cinema

  • Fisciano, carabiniere si uccide con un colpo di pistola

  • Covid-19: il coprifuoco inizia venerdì, De Luca denuncia la mancanza di personale sanitario

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento