rotate-mobile
Cronaca Montecorvino Pugliano

Giallo a Montecorvino Pugliano, scomparsi tre pc dagli uffici comunali

A denunciare l'accaduto il neo sindaco Gianfranco Lamberti, mentre il suo precedessore Domenico Di Giorgio ha presentato un esposto in Procura tramite la locale stazione dei carabinieri

A poche ore dall’insediamento della nuova amministrazione comunale di Montecorvino Pugliano le forze dell’ordine stanno indagando sul furto di tre computer in dotazione all’ente. E, in particolare, agli uffici dell’ex sindaco Domenico Di Giorgio e del suo vice Pierpaolo Martone. A denunciarne la scomparsa il neo primo cittadino Gianfranco Lamberti, che ha subito chiesto l’intervento della polizia locale. Mentre il suo predecessore ha presentato un esposto in Procura attraverso la stazione dei carabinieri.

“Il 6 giugno – scrive Di Giorgio - mi veniva riferito che, fin dalle prime ore del mattino personale esterno all’Ente procedeva ad inoltrarsi presso tutti gli uffici della casa comunale, compreso l’ufficio che mi ha ospitato nella qualità di sindaco, avviando una serie di attività, rimuovendo mobili, attrezzature e documenti ivi contenuti; che nella stessa giornata, durante la cerimonia di proclamazione degli eletti, mi veniva riferito dal Vigile Urbano Bertoli con una telefonata ricevuta il giorno dopo alle ore 12:37, del tentativo di trafugare dall’Aula Consiliare quadri ritraenti la visita del Presidente della Camera Gianfranco Fini, tentativo scongiurato dallo stesso Bertoli assicurandosene la custodia presso il Comando dei vigili urbani, ad opera di persone esterne all’Ente presenti alla cerimonia”.

Non solo, ma nei giorni successivi – aggiunge Di Giorgio nel suo esposto– “ risulterebbe che si siano svolte attività di intervento di manutenzione straordinaria nella stanza che ospitava l’ufficio del sindaco, ad opera di personale che risulterebbe non formalmente incaricato, non autorizzato, ne qualificato alle attività svolte; e che viene tutt’ora svolta una funzione di coordinamento istituzionale della segreteria del sindaco Lamberti da personale che non risulterebbe incaricato da nessun provvedimento o procedimento amministrativo in tal senso predisposto, avendo di contro libero accesso ad atti procedimenti e comunicazioni che riguardano l’Ente”. Le indagini continuano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giallo a Montecorvino Pugliano, scomparsi tre pc dagli uffici comunali

SalernoToday è in caricamento