Sant'Egidio, rubava energia elettrica per il suo bar: uomo a processo

Avrebbe sottratto indebitamente oltre 650mila kilowatt orari alla società incaricata della distribuzione di energia elettrica. Il danno stimato è di 140mila euro

foto archivio

Cinque anni di presunto furto di energia elettrica, utilizzando un magnete per non registrare il reale consumo. Il titolare di un bar di Sant'Egidio del Monte Albino sarà processato per furto aggravato di energia elettrica e dovrà affrontare il processo fissato davanti al giudice monocratico di Nocera Inferiore.

L'accusa

Nell'arco di tempo compreso tra luglio 2013 e luglio 2018, il 32enne avrebbe sottratto indebitamente oltre 650mila kilowatt orari alla società incaricata della distribuzione di energia elettrica. Il danno stimato è di 140mila euro. Utilizzava una calamita sistemata all’interno di una cassetta in pvc montata sul misuratore del contatore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sta per aprire "Mizzica": degustazioni siciliane nel centro di Salerno

  • Suicidio a Campagna, 31enne si toglie la vita: comunità a lutto

  • "E' il tuo turno? Non mi interessa: ti ricevo dopo": sgarbo e razzismo all'Asl di San Severino

  • Chiudono le edicole, parlano i giornalai: "Con 800 euro non si può vivere"

  • Furti, danni ed aggressioni davanti ai bimbi, nel negozio salernitano: il grido di aiuto di Ismail

  • Blitz dei Nas in un deposito a Salerno: maxi sequestro di bottiglie d'acqua

Torna su
SalernoToday è in caricamento