menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La sede del circolo Occhi Verdi

La sede del circolo Occhi Verdi

Pontecagnano, furto al parco eco archeologico: la rabbia dei volontari

L'area è gestita dal circolo Occhi Verdi di Legambiente oggetto di furto, nei giorni scorsi, per la quarta volta negli ultimi quattro mesi. I volontari, amareggiati, chiedono aiuto all'amministrazione comunale guidata da Sica

Rabbia, sconforto e incredulità tra i volontari del circolo Occhi Verdi di Legambiente a Pontecagnano Faiano: la struttura, che gestisce il parco eco archeologico della città picentina, nei giorni scorsi ha subito il quarto furto negli ultimi quattro mesi, come riferito dall'associazione in un comunicato stampa. I ladri, si legge nella nota, si sono introdotti nella sede del circolo, che si trova all'interno del parco, portando via un personal computer (tra le altre cose, appena acquistato in seguito ad un altro furto) e una macchinetta per il caffè.

La fuga dei balordi, si legge nella nota, è stata però interrotta casualmente da una pattuglia dei carabinieri: i malviventi, vistisi scoperti, hanno abbandonato la refurtiva e sono fuggiti. Mezzo lieto fine questa volta per i volontari del circolo, dato che quanto era stato illecitamente sottratto, a differenza di altri episodi, è stato recuperato.

Il problema tuttavia resta e tra i volontari di Legambiente regna l'amarezza: negli ultimi tre anni la sede del circolo Occhi Verdi e lo stesso parco eco archeologico sono stati teatro di diversi furti: nel tempo sono stati portati via attrezzi da giardinaggio, computer, denaro, conserve, addirittura in una occasione furono rubate delle caprette che si trovavano nella ormai ex fattoria didattica.

Ancora una volta quindi i vertici del circolo, amareggiati, si rivolgono all'amministrazione comunale di Pontecagnano Faiano, guidata dal sindaco Ernesto Sica. "Più volte in passato il circolo Occhi Verdi di Legambiente - si legge nella nota - ha richiesto all’amministrazione comunale, non solo in occasione di campi di volontariato estivo o di eventi catalizzatori di pubblico, un aiuto per la sorveglianza diurna e notturna del parco, purtroppo le richieste pressanti dei membri del circolo sono rimaste inevase".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Salerno: San Matteo ed il Miracolo della Manna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento