menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Fisciano, rubano cavi di rame: marito e moglie ai domiciliari

La coppia è stata sorpresa dai carabinieri in località Macchione. Marito e moglie stavano rubando circa 380 chili di cavi di rame. In macchina anche i due figli, di otto e dieci anni, affidati ad altri familiari

Vanno a rubare cavi di rame e portano i figli con loro: due coniugi disoccupati di 35 e 29 anni sono stati tratti in arresto per furto aggravato dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Mercato San Severino, agli ordini del capitano Rosario Basile. I due, nella notte, sono stati sorpresi in località Macchione a Fisciano mentre rubavano cavi di rame. Nel dettaglio, i carabinieri hanno notato la presenza di un'autovettura al lato della carreggiata, presenza insolita in quella zona a quell'ora della notte.

Hanno quindi deciso di effettuare un controllo. Nei pressi dell'auto una donna gesticolava nel tentativo di comunicare con qualcuno che si trovava nelle campagne di fronte, precisamente il marito. I carabinieri hanno intuito quanto stava accadendo ed hanno prontamente raggiunto e bloccato l'uomo. I militari hanno accertato che l'uomo aveva divelto una recinzione metallica ed aveva asportato, con una cesoia, cavi di rame da una cabina di una società di distribuzione del gas, per la precisione circa 380 chilogrammi di cavi elettrici.

I carabinieri hanno inoltre scoperto che nell'auto, oltre ad una parte della refurtiva, erano presenti anche i figli della coppia, di otto e dieci anni. La refurtiva, del valore di 1500 Euro, è stata recuperata. L'auto, risultata sprovvista di copertura assicurativa, è stata posta sotto sequestro. I piccoli sono stati affidati ad altri familiari mentre i due coniugi sono stati posti agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento