menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Roccapiemonte, furto di rame: due arresti

Due fratelli sono stati arrestati dopo aver rubato 23 kg di rame da un sottotetto: uno di loro è stato fermato dalla vittima del furto

Mettono a segno un furto di rame ma, poco dopo, sono stati tratti in arresto: è accaduto a Roccapiemonte nella notte tra domenica e lunedì. Due fratelli, in seguito identificati per A. E. 43 anni e A. L. 37 anni, di San Marzano sul Sarno, sono stati fermati dopo aver rubato 23 kg di rame dal sottotetto di una abitazione della cittadina della valle dell'Irno.

Il tutto è partito dalla segnalazione di un cittadino del posto che, insospettitosi per il continuo transitare di una macchina nelle strade di campagna nei pressi della propria abitazione ha appunto controllato la sua casa scoprendo il furto dei cavi di rame. Ha quindi allertato i carabinieri e si è messo all'inseguimeno dei ladri, riuscendo a bloccarne uno e a far fermare, evitando di essere investito, anche il complice che si trovava a bordo di una Fiat Punto.

Ne è quindi scaturita una colluttazione nel corso della quale uno dei due ladri è riuscito nuovamente a scappare mentre l'altro è stato bloccato dalla vittima del furto: nel frattempo sono quindi giunti i militari della stazione di Castel San Giorgio e della compagnia di Mercato San Severino (agli ordini del capitano Rosario Basile) che hanno tratto in arresto il ladro.

Il complice, identificato poi per il fratello, è stato bloccato a Castelluccio di Castel San Giorgio e fermato. La refurtiva è stata restituita all'avente diritto mentre i due fratelli sono stati tratti in arresto e condotti in camera di sicurezza a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento