Giffoni Sei Casali, ladri nella scuola elementare: rubati tablet e pc

I malviventi sono entrati in azione nella notte tra venerdì e sabato. Su quanto accaduto indagano i carabinieri

Foto di repertorio

I ladri tornano a colpire nelle scuole della provincia di Salerno. Questa volta nel mirino è finita la scuola elementare situata nella frazione di Capitignano a Giffoni Sei Casali dove, dopo aver divelto la porta d’ingresso, hanno portato via venti tablet, una decina di computer e vario materiale didattico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La denuncia

I malviventi sono entrati in azione nella notte tra venerdì e sabato. Il bottino ammonta a circa 10 mila euro. A fare l’amara scoperta sono stati gli insegnanti insieme al dirigente scolastico. Immediata la denuncia ai carabinieri che, dopo i rilievi di rito, hanno avviato  le indagini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo con la febbre: la mamma non aspetta il tampone e lo porta in ospedale, entrambi positivi

  • Sorpresa nel Cilento, avvistato lo yacht "T.M Blue One” di Valentino

  • Covid-19: in aumento i positivi in Campania, 23 nuovi contagi

  • Covid-19: 5 nuovi contagi in Campania, oggi 2 positivi ad Eboli

  • Covid-19, salgono i contagi in Campania: 14 nuovi positivi

  • Rapina a mano armata in un tabacchi di Torrione alto: ferito il titolare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento