San Marzano sul Sarno, svuotava le slot-machine: impiegato in manette

A finire in arresto, un dipendente bancario. Era artefice di un ingegnoso trucchetto in grado di prelevare tutto il denaro contenuto nelle slot-machine. Un complice è riuscito a fuggire

E' stato arrestato dai carabinieri nel in un bar di San Marzano sul Sarno, ieri pomeriggio, un dipendente di un noto istituto bancario, artefice di un ingegnoso attrezzo capace di  resettare la slot-machine e prelevarne tutte le monete contanti che erano state inserite. A "tradire" l'uomo ed il suo complice, la pioggia di monete che aveva attirato l'attenzione degli altri clienti, convinti si trattasse di un momento di fortuna del giocatore.

Scoperti dal proprietario, uno dei due è riuscito a fuggire mentre l'altro è stato acciuffato dai carabinieri della stazione locale, che hanno sorpreso l'uomo con indosso di circa 350 Euro, refurtiva sottratta alla slot-machine. Ad incastrarlo, anche il sistema di videosorveglianza del bar che ne ha decretato l'arresto per flagranza di reato di furto aggravato.



 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma tra le due Nocera, giovane geometra si toglie la vita

  • Eboli, sequestrata una macelleria: il proprietario tenta di aggredire i carabinieri

  • Via Pietro del Pezzo: rissa in pizzeria, intervengono i carabinieri

  • Ultras Salernitana a lutto: è morto Antonio Liguori

  • Settecentomila lettere in partenza dall'Agenzia delle Entrate

  • Delitto di Baronissi, l'imputato "cosciente ma con disturbi della personalità"

Torna su
SalernoToday è in caricamento