menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Razzia di trattori nella Piana del Sele, Coldiretti: "Furti per 300 mila euro"

Una serie di colpi sono stati messi a punto nell'ultima settimana ai danni di agricoltori che producono ortaggi in pieno campo. Il presidente Sangiorgio: "Siamo preoccupati, chiedere un incontro al Questore"

E’ razzia di trattori nelle campagne della provincia di Salerno. Nell’ultima settimana – segnala Coldiretti – sono stati sette i trattori rubati tra Eboli e Battipaglia, per un bottino stimato che ammonta a circa 300mila euro. Una serie di colpi messi a punto ai danni di agricoltori che producono ortaggi in pieno campo. Il presidente di Coldiretti Vittorio Sangiorgio esprime “preoccupazione per l’escalation di furti” e chiede di “affrontare con determinazione il problema”: “Il lavoro delle forze dell’ordine è straordinario ma occorrono maggiori risorse da mettere in campo, soprattutto nelle aree rurali. Il nostro appello è di rafforzare ulteriormente l’attività di controllo soprattutto nella Piana del Sele dove negli ultimi giorni registriamo una recrudescenza del fenomeno. Chiederemo un incontro al Questore in tempi brevi: la situazione sta diventando insostenibile, sollecitiamo un tavolo istituzionale e iniziative indispensabili all’avvio di un piano di sicurezza del territorio a tutela delle aziende agricole”.

Il fenomeno dei  furti di materiale agricolo non  riguarda, però, solo trattori: “Ogni giorno ci arrivano segnalazioni di furti di gasolio, attrezzi, macchinari, fitofarmaci dal valore di migliaia di euro – spiega il direttore di Coldiretti Salerno, Enzo Tropiano – parliamo di materiale indispensabile per le attività quotidiane nei campi. Subire furti del genere significa essere costretti a rallentare i ritmi di lavoro, con ripercussioni su tutte le operazioni e sul normale andamento dell’azienda. Il problema dei furti di mezzi agricoli esiste da sempre ma, negli ultimi mesi, abbiamo assistito ad un’impennata del fenomeno. Invitiamo le imprese agricole ad evitare di lasciare incustoditi in piazzali attrezzi e mezzi agricoli, a chiudere bene i ricoveri e capannoni e a intensificare ove possibile la videosorveglianza”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento