menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ex prefetto Malfi

L'ex prefetto Malfi

Gestione migranti, chiesto il processo per l'ex Prefetto di Salerno Malfi

Il sostituto procuratore di Vercellli, Davide Pretti, ha chiesto il rinvio a giudizio di cinque persone

Presunte irregolarità nella gestione dei migranti. Il sostituto procuratore di Vercellli, Davide Pretti, ha chiesto il rinvio a giudizio di cinque persone nell'ambito di un'inchiesta sulla gestione dei flussi migratori nel territorio piemontese. Tra di loro c’è anche l’ex prefetto di Vercelli e Salerno Salvatore Malfi.

Le accuse

L’ex numero uno della Prefettura era stato, inizialmente, accusato di abuso d’ufficio per essersi rivolto, ai dipendenti della prefettura vercellese, “con espressioni ingiuriose, anche a sfondo sessista, umilianti e denigratorie, utilizzando toni ed atteggiamenti discriminatori e minacciandoli persino di morte”. Comportamenti che - riporta Il Mattino - il pm, nella richiesta di rinvio a giudizio, ipotizza essere stati commessi anche successivamente al periodo in cui Malfi ha ricoperto la carica di prefetto a Vercelli (dal 2011 al 2016) e cioè quando è stato a capo della prefettura salernitana (dal 2016 al 2018). Proprio per questa ipotesi di reato Malfi venne sospeso per tre mesi dall'incarico di Prefetto di Salerno, carica che ricopriva durante le indagini della Procura. Il procedimento, però, è stato revocato dopo 43 giorni in seguito alle indagini difensive degli avvocati difensori Giovanni Annunziata e Roberto Scheda. Oltre all'ex prefetto Malfi il pm ha chiesto il rinvio a giudizio di funzionari ed ex funzionari della prefettura di Vercelli e del titolare di cooperative per la gestione dei migranti. A far partire gli esposti presentati da alcune persone che lavoravano nelle strutture.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento