menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Manuela Zambrano

Manuela Zambrano

Canile Monti di Eboli, gli animalisti dicono "no" al bando per la gestione

Esprimono tutto il loro dissenso i Radicali Italiani e gli animalisti del nostro territorio circa il bando comunale per la gestione del canile Monti di Eboli. Manuela Zambrano: "Occorre il Garante per la tutela degli animali"

Ha indignato gli animalisti del territorio, il bando comunale per l'affidamento della gestione del canile di Monti di Eboli. A far da portavoce al malcontento degli amanti dei nostri amici a quattro zampe, questa mattina, presso "Dada Design" nella galleria Capitol, Manuela Zambrano del Comitato Radicali Italiani e Michele Capano della Direzione Radicali Italiani. Per la prima volta, infatti, il Comune ha dato accesso al bando anche a ditte private. Non solo: ha posto come requisito predominante per l'assegnazione, il ribasso dei costi. In altre parole, come osservato dalla Zambrano, "croccantini più scadenti e meno volontari che si occupino dei cagnolini".

Non si può leggere in chiave burocratica una problematica di natura politica, inoltre, secondo Capano che ha accolto e condiviso lo sconcerto degli animalisti, tra cui Mariasperada Laudisio, presidente della Lav di Salerno, Antonella Bassano della Lega per la Difesa del Cane e Rugiada Matonti dell'Oipa. "Se non sarà un'associazione di volontariato a gestire il canile, gli animali diventeranno fonte di guadagno e non più creature sole da proteggere". Negli ultimi tre anni, ben 277 le adozioni dei cani ospitati dal canile Monti di Eboli, grazie all'impegno dei volontari della Lega del Cane che ne detiene da 7 anni la gestione.

Oltre ad esprimere la loro amarezza per i criteri adottati per il bando che scadrà la prossima settimana, Radicali ed animalisti hanno lanciato una petizione per l'istituzione del Garante per la tutela degli animali, "figura fortemente innovativa già istituita a Milano, a Firenze ed in altre città italiane, per la vigilanza sull'attuazione ed il rispetto del Regolamento Municipale di Tutela degli Animali che, nella nostra città, dovrebbe anche essere migliorato", ha concluso la Zambrano. Per aderire alla petizione, è possibile recarsi durante l'intera giornata di domani presso il banchetto della Lega del Cane, su lungomare, all'altezza del bar Nettuno.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

social

Dopo il "Zitt!" arriva la festa anche per Raffaele il Vikingo

social

Salerno: apre "Osteria di Pescheria", "Pizzicorio" diventa anche bar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento