Sessismo nel calcio: la Giffonese al fianco di Annalisa Moccia

La Giffonese Calcio è scesa in campo al fianco di Annalisa Moccia, la guardialinee insultata in diretta da un telecronista cilentano la settimana scorsa durante il match Agropoli-Sant'Agnello

La Giffonese Calcio è scesa in campo al fianco di Annalisa Moccia, la guardialinee insultata in diretta da un telecronista cilentano la settimana scorsa durante il match Agropoli-Sant'Agnello. I giocatori ed i rappresentanti della Giffonese, infatti, prima di scendere in campo, hanno indossato una t-shirt per solidarizzare con la guardialinee che recitava #IostoconAnnalisa. Un atto di salidarietà per far sentire la propria vicinanza ad Annalisa Moccia e per condannare fortemente l'episodio finito anche sul New York Times.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni 2020 in Campania: lo spoglio e i risultati/La diretta

  • Posticipato l'inizio della scuola in 12 comuni salernitani, l'elenco si allunga

  • Inizio dell'anno scolastico: 1° campanella il 28 settembre in altri 7 comuni salernitani

  • "Oggi voti? Certo, dopo il matrimonio mi reco al seggio": curiosità a Sassano per gli "sposi elettori"

  • Elezioni amministrative 2020: la diretta dello spoglio, i risultati

  • Elezioni regionali 2020: ecco chi è mister preferenze a Salerno città, i più votati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento