menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giffoni Valle Piana: i carabinieri arrestano l' altro pastore pistolero

L'uomo era rocambolescamente sfuggito alla cattura l'8 ottobre scorso facendo perdere le proprie tracce tra i boschi e la fitta sterpaglia del "Colle della Maddalena"

E’ stato notificato al pastore “pistolero”, S.M. 71 enne residente a Giffoni Valle Piana, da parte dei carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Battipaglia, il provvedimento di fermo di indiziato di delitto emesso, nei suoi confronti, dalla Procura della Repubblica di Salerno. L’uomo era rocambolescamente sfuggito alla cattura l’8 ottobre scorso facendo perdere le proprie tracce tra i boschi e la fitta sterpaglia del “Colle della Maddalena” di Giffoni Valle Piana dopo che i carabinieri avevano trovato, nella stalla condotta insieme al figlio, arrestato nella flagranza del reato, una pistola calibro 9 corto marca Beretta con matricola abrasa, completa di due caricatori con quattordici proiettili, perfettamente efficiente e pronta all’uso.

Il fermato è stato rinchiuso nel carcere di Salerno con l’accusa di detenzione abusiva di arma clandestina e munizioni e ricettazione.Bisognerà, infatti, stabilire la provenienza, sicuramente illecita, dell’arma e delle munizioni e, per questo, si è in attesa dei riscontri degli accertamenti dei Carabinieri del Reparto Investigazioni Scientifiche di Roma presso i cui laboratori l’arma e le cartucce sono state già inviate.

Intanto il Gip del Tribunale di Salerno ha convalidato l’arresto del figlio del fermato disponendone gli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del processo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento