Giffoni Valle Piana, iniziati i lavori di restyling alla chiesa dell'Annunziata

Tutto come annunciato domenica sera, al termine della celebrazione eucaristica nella Chiesa di San Francesco, quando il sindaco Giuliano e il parroco Don Alessandro Bottiglieri hanno fatto il punto della situazione sulle condizioni del luogo religioso

Gli operai al lavoro

Sono iniziati i lavori alla Chiesa della Santissima Annunziata a Giffoni Valle Piana. Tutto come annunciato domenica sera, al termine della celebrazione eucaristica nella Chiesa di San Francesco, quando il sindaco Antonio Giuliano e il parroco Don Alessandro Bottiglieri hanno fatto il punto della situazione sulle condizioni del luogo religioso.  

Il cantiere

Ai tanti fedeli presenti è stato spiegato ogni passaggio dell’iter intrapreso già nel 2017, quando Don Alessandro presentò il progetto d’intervento alla Soprintendenza e al Ministero dei Beni Culturali e la richiesta di un finanziamento per la messa in sicurezza dei cornicioni e il consolidamento del tetto. Tutto inserito nel programma 2019 del Ministero e trasferito alla Soprintendenza, in via di approvazione prima del successivo affidamento dei lavori. All’iniziale richiesta di oltre 300mila euro è stato stanziato un aiuto da 120mila euro complessivi, per consentire i lavori di messa in sicurezza del tetto e bloccare le continue infiltrazioni d’acqua. Un intervento, però, che non prevede il ripristino degli intonaci dalla navata centrale, vietando così la riapertura della chiesa per garantire la pubblica incolumità dei fedeli. Un problema, quello della navata centrale, di cui l’Amministrazione si è fatta carico, risolvendolo con il contributo straordinario a fondo perduto concesso per l’installazione di una rete di protezione per bloccare nuove possibili cadute di intonaci.

Il commento del sindaco:

Tutto questo permetterà di riaprire la Chiesa SS. Annunziata in tempi brevi e poter festeggiare nella chiesa madre le festività della Spina Santa, contribuendo inoltre al rifacimento della nuova pavimentazione della Congrega.Un’azione decisa, rinnovando il mio impegno, quello dell’intera Amministrazione Comunale e di Don Alessandro Bottiglieri per presentare nuovi progetti e garantire una manutenzione completa della Chiesa. Questo è l’ennesimo gesto forte di un’Amministrazione sempre pronta. Era mio dovere tranquillizzare i cittadini e i fedeli giffonesi, garantendo loro la sicurezza e soprattutto la salvaguardia di uno dei maggiori patrimoni artistici della nostra Città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento