Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca

Ginecologia oncologica, Polichetti studia collanti speciali al posto dei punti di sutura

Il noto ginecologo salernitano si è recato nuovamente in Inghilterra per continuare il suo lavoro all’interno del training center che ha come obiettivo la messa a punto di nuovi dispositivi medico chirurgici

Collanti particolari che posso sostituire,  in alcuni casi, i punti di sutura che classicamente si utilizzano in chirurgia.  E’ questa la principale novità appresa dal ginecologo salernitano Mario Polichetti, che prosegue il suo rapporto professionale con l’Università di Cambridge per la chirurgia avanzata. E che, pochi giorni fa, si è recato nuovamente in Inghilterra per continuare il suo lavoro all’interno del training center che ha come obiettivo la messa a punto di nuovi dispositivi medico chirurgici che facilitino gli interventi per ottenere risultati sempre più radicali nel trattamento dei tumori che colpiscono la sfera genitale femminile. In quest’ottica si parla, infatti, di chirurgia ultra radicale, ovvero una chirurgia che prevede l’asportazione completa di tumori di vaste dimensioni che coinvolgono in modo estensivo più organi anche di diversi apparati, partendo nel caso specifico da quelli che coinvolgono la sfera femminile.

La scoperta dei nuovi “collanti” rappresentano per Polichetti un “punto di svolta” molto utile poiché egli spesso di trova a fronteggiare l’emostasi e quindi le emorragie. Questi collanti si utilizzano dunque, in casi in cui i punti di sutura non sono possibili, permettendo quindi, di fronteggiare con questa nuova tecnica, situazioni particolari in cui precedentemente, non si poteva agire.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ginecologia oncologica, Polichetti studia collanti speciali al posto dei punti di sutura
SalernoToday è in caricamento