menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tribunale di Vallo, acquista 255 tagliandi nelle lotterie ma non vince mai: verrà risarcito

Accolto il ricorso del giocatore: condannate le Lotterie perchè "i biglietti, acquistati presso ricevitorie autorizzate, non recavano l’indicazione della probabilità di vincita e l’avvertenza sul rischio di dipendenza"

Aveva tentato la fortuna quasi ogni giorno acquistando, in appena 12 mesi, ben 255 tagliandi delle lotterie istantanee. Eppure mai una volta è stato baciato dalla dea bendata, nonostante i tremila euro investiti. Così ha agito legalmente contro le Lotterie nazionali e i Monopoli di Stato: adesso sarà risarcito e otterrà il corrispettivo speso per l’acquisto dei tagliandi.

Protagonista del caso, un un 29enne salernitano: a dargli ragione, un giudice di pace del tribunale di Vallo della Lucania che ha accolto, con sentenza immediatamente esecutiva, il ricorso del giocatore, condannando le Lotterie perchè "i biglietti, acquistati presso ricevitorie autorizzate, non recavano l’indicazione della probabilità di vincita e l’avvertenza sul rischio di dipendenza dalla pratica dei giochi con vincite in danaro". In molti sono rimasti sorpresi per la sentenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento