rotate-mobile
Cronaca Fratte Calcedonia / Via Irno

Via Irno, sequestrate cinque slot machines illegali

Blitz dei carabinieri all'interno di un circolo ricreativo della zona Irno: il titolare dell'attività è stato denunciato all'autorità giudiziaria

All'apparenza sembravano "innocui videogiochi" e invece, semplicemente schiacciando un tasto, si trasformavano in slot machines illegali: blitz, nel tardo pomeriggio di ieri, dei carabinieri all'interno di un circolo ricreativo situato in via Irno, non lontano dal centro cittadino. Dei sei apparecchi presenti nel circolo solamente uno, si legge in una nota, era collegato alla rete AAMS dei Monopoli di Stato mentre gli altri cinque erano appunto scollegati dalla rete informatica del Monopolio.

Il semplice ma ingegnoso sistema messo in piedi per eludere i controlli amministrativi prevedeva, secondo quanto accertato dai carabinieri della compagnia di Salerno, diretti dal capitano Gennaro Iervolino, che i giocatori versassero il denaro direttamente al gestore del circolo e in caso di vincita ritirassero i relativi premi sempre dallo stesso, con la falsa illusione per i clienti di una maggiore possibilità di guadagno derivante dalla elusione delle quote spettanti allo Stato.

Nella realtà, come già spiegato dai carabinieri ad alcuni avventori trovati all’interno del circolo, il sistema illegale comporta l’impossibilità per lo Stato di controllare la regolarità ed i limiti delle giocate e quindi un rischio maggiore di perdita per i giocatori. Le apparecchiature sono state sequestrate mentre il responsabile del circolo è stato denunciato per i reati di truffa ai danni dello Stato e gioco d’azzardo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Irno, sequestrate cinque slot machines illegali

SalernoToday è in caricamento