Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, cerimonie a Salerno: i nomi degli "insigniti"

La manifestazione ha avuto inizio in Piazza Vittorio Veneto, con la deposizione delle corone d’alloro; poi le autorità hanno raggiunto Piazza Amendola per l’alzabandiera solenne sulle note dell’Inno d’Italia

za VitUn momento della cerimonia(Foto G.Gambardella)

Si è svolta questa mattina la cerimonia organizzata dal Prefetto di Salerno Francesco Russo in collaborazione con il Centro Documentale dell’Esercito, in occasione del 100^ anniversario del “Giorno dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate”, alla presenza delle autorità civili, militari e religiose ma anche dei Gonfaloni del comune capoluogo, dell’Amministrazione provinciale e dei comuni della Provincia di Salerno, del Medagliere del Nastro Azzurro e delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma con i loro Labari.

Le cerimonie

La manifestazione ha avuto inizio in Piazza Vittorio Veneto, con la deposizione delle corone d’alloro da parte del Prefetto e delle Autorità militari e civili al Monumento ai Caduti; successivamente le autorità hanno raggiunto Piazza Amendola per l’alzabandiera solenne sulle note dell’Inno d’Italia. La cerimonia è proseguita all’interno del Teatro “Augusteo”, dove il Prefetto e il Comandante Provinciale dei Carabinieri hanno dato lettura dei messaggi inviati per la circostanza dal Presidente della Repubblica e dal Ministro della Difesa. Dopo la lettura della “Preghiera per la Patria”, sono state consegnate le onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana e una medaglia di bronzo al Valor Civile concessa dal Presidente della Repubblica ad un cittadino della provincia di Salerno. La cerimonia è stata, inoltre, allietata dalla presenza della Consulta Provinciale degli Studenti di Salerno e della Wind Orchestra del Liceo Alfano I nonché da una significativa partecipazione della cittadinanza, in uno spirito di pacifica e civile convivenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I nomi

Sono stati insigniti: Ugo Picarielli, giornalista e amministratore della “Leader Srl”; Domenico Castori, vice ispettore della Polizia in quiescenza; Rodolfo Daniele, magistrato ordinario in pensione; Giuseppe D’Amato, luogotenente carica speciale della Guardia di Finanza; il tenente colonnello Salvatore Sorrentino (Sarno) dirigente del Servizio Sanitario del 45° Battaglione “Vulture” di Nocera Inferiore e consulente medico legale presso il locale tribunale; l’ingegnere Gaetano Donadio (Salerno), docente di elettronica presso istituti di istruzione secondaria in pensione; il colonnello Augusto Gravante (Salerno), ufficiale dell’Esercito Italiano e vice comandante della Brigata Garibaldi; Mario Elia (Salerno), ufficiale della Polizia Municipale; il vice prefetto Claudia Pastorino (Salerno), attualmente in servizio al Ministero dell’Interno; il dottore Bruno Ravera, già presidente dell’Ordine dei Medici ed Odontoiatri di Salerno; Carmine Santoro (Salerno), commissario del Ruolo Direttivo Speciale della Polizia di Stato in pensione; Lidia Guarnieri (Agropoli), in servizio presso l’Agenzia del Demanio con la qualifica di legale amministrativo; il geometra Antonio Marino (Aquara), operaio forestale presso la Comunità Montana “Alburni” con sede in Controne; l’ingegnere Lorenzo Palmieri (Baronissi), insegnante di tecnologie e disegno presso l’Itis “Basilio Focaccia” di Salerno fino al 2017, successivamente ha ripreso l’attività paterna trasformandola in un punto di riferimento nella progettazione di macchine agricole, industriali e periferiche; il tenente colonnello Giuseppe Tindaro Costa (Battipaglia), comandante del Reparto Servizi Magistratura Gruppo Napoli; il maresciallo Gerardo Festa (Battipaglia) in servizio presso la Sezione Polizia Giudiziaria della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli; il dottore Alessandro Sabetta (Battipaglia), nel corso di un intervento su segnalata rapina in atto, rimase gravemente ferito e collocato in congedo assoluto per inabilità fisica nel 2011; la signora Maria Aurora Tassoni (Battipaglia), ex dipendente del Comune; il signor Natale Mario Chillemi (Bracigliano), in servizio presso la Scuola di Formazione e Aggiornamento di Portici è coordinatore per il carico e la distribuzione presso il banco alimentare “Campania”; il maresciallo Giuseppe Esposito (Campagna), comandante dei carabinieri a Montecorvino Rovella; il signor Vincent Anthony Troisi (Campagna), maresciallo maggiore dell’Arma dei Carabinieri in quiescenza; l’ispettore superiore sostituto commissario di Polizia in quiescenza a Castel San Giorgio; il primo maresciallo Sabato Damiano (Sant’Egidio del Monte Albino), in servizio presso il 9° Stormo “Francesco Baracca” di Grazzanise; Gerardo Fiorillo (Sapri), dirigente dell’Asl di Policastro Bussentino; il luogotenente Cono Cimino (Teggiano), comandante della Stazione di Sala Consilina; il maestro Francesco Raimondi (Vietri sul Mare) pittore e ceramista; il signor Pierluigi Caroccia, bagnino a Capaccio Paestum, che il 24 maggio scorso ha tratto in salvo due persone che erano state trascinate dalla corrente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, Mondragone tra risse e feriti: alcuni bulgari in fuga verso il salernitano

  • "Salerno non è turistica: ha solo la fortuna di essere tra 2 costiere", la amara denuncia di un lettore

  • Siano grida al miracolo, la Madonna "appare" in chiesa: parla il sindaco

  • Paziente infetta dimessa dall'ospedale: blitz dei carabinieri a Polla

  • Svuotava le slot machine con il trucco del "pesciolino": arrestato 19enne salernitano

  • Caso sospetto di Covid-19 a Salerno, medico del 118 in isolamento

Torna su
SalernoToday è in caricamento