rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Pellezzano

 “Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne”: le iniziative nei comuni salernitani

Numerose le iniziative che le amministrazioni comunali della provincia di Salerno insieme alle associazioni stanno organizzando in vista della celebrazione in programma nei prossimi giorni

Numerose le iniziative che le amministrazioni comunali della provincia di Salerno insieme alle associazioni stanno organizzando in vista della “Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne”. 

Nel Cilento

L'associazione, tutta al femminile, "Fidapa di Castellabate", guidata dalla presidente Roberta Piccirillo donerà alla comunità una “panchina rossa”, simbolo permanente della sensibilizzazione contro questa piaga sociale. L'evento, che è stato anticipato a causa delle avverse previsioni meteorologiche, si terrà mercoledì 24 novembre alle 18, in piazza Madre Teresa di Calcutta alla frazione Lago e gode del patrocinio del Comune di Castellabate. Una cerimonia molto sentita e partecipata durante la quale è prevista la benedizione del Parroco, don Pasquale Gargione, l'intervento del Presidente Roberta Piccirillo e del Sindaco Marco Rizzo, alla presenza del direttivo della sezione Fidapa Castellabate e della cittadinanza. Una speciale targa commemorativa sarà applicata anche a questa panchina, così come su quelle precedentemente donate, una collocata a Santa Maria in piazza Caduti del Mare e l'altra sul belvedere di Castellabate. 
“Soprattutto alla luce degli ultimi femminicidi speriamo, attraverso queste iniziative, di aumentare la consapevolezza delle persone sul problema molto serio della violenza di genere poiché maltrattamento e abusi sono fenomeni diffusi ma non altrettanto conosciuti – spiega la presidente Fidapa Castellabate, Roberta Piccirillo – la nostra associazione promuove da sempre azioni positive e partecipa alle attività istituzionali sul tema al fine di rimarcare che ogni forma di discriminazione e di abuso verso le donne è da denunciare e condannare senza esitazione”.

Nella Valle dell’Irno 

A Pellezzano, giovedì 25 novembre 2021, la celebrazione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne si svolgerà con un evento molto significativo: la presentazione del libro dal titolo “Cambiamo il paradigma sulla violenza di genere – Le emozioni per educare” a cura di Maria Rosaria Meo, Presidente della Commissione delle Pari Opportunità di Pellezzano. “Le Emozioni per Educare” è anche il titolo attribuito a questa speciale giornata, che sempre giovedì mattina, alle 10.30, presso il Teatro Charlot alla frazione Capezzano vedrà un incontro con gli studenti, con l’obiettivo di portare a conoscenza dei più giovani una tematica molto sentita, nei confronti della quale c’è necessità di sensibilizzare le coscienze di ognuno riguardo il superamento di stereotipi e luoghi comuni che inquadrano la donna come l’anello debole nei settori della vita sociale. La giornata verrà introdotta dai saluti del sindaco Francesco Morra, dal dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo di Pellezzano Giovanna Nazzaro e dalla Senatrice della Repubblica Eva Longo. Seguirà la presentazione del libro della Presidente delle Pari Opportunità Maria Rosaria Meo, a seguito della quale verrà aperto un dibattito con gli studenti presenti in sala con riflessioni e spunti didattici da parte dell’Assessore all’Istruzione del Comune di Pellezzano Raffaella Landi, della psicologa dell’età evolutiva, psicoterapeuta e Presidente ASPIC Daniela Marinelli. “E’ importante – ha sottolineato il sindaco Morra – trasmettere ai nostri ragazzi, che si trovano ad affrontare diverse fasi dell’apprendimento nel corso della loro crescita formativa, alcuni concetti basilari sul tema delle Pari Opportunità e del ruolo primario che la donna occupa all’interno della società superando ogni tipo di discriminazione per favorire, in generale, la tutela dei diritti umani”. Per l’occasione, gli alunni della scuola secondaria dell’I.C.Pellezzano, classi seconde e terze, nell’ambito del progetto “Io Cittadino del Mondo” hanno affrontato, con i loro insegnanti, questo importante tema sociale e parteciperanno all’iniziativa  attivamente leggendo dei brevi testi che li hanno particolarmente colpiti .La giornata verrà coordinata da Elisa Senatore, vice Presidente della Commissione delle Pari Opportunità di Pellezzano. Al termine dell’incontro, grazie alla disponibilità e sensibilità del Primo Cittadino, sarà distribuita agli allievi delle classi II e III Media una copia omaggio del libro. La promozione ed organizzazione dell’evento è a cura di M.C. MaglioE. SenatoreS. Galdi e C. Vernieri.

Bracigliano si appresta a celebrare la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne illuminandosi di rosso. Per l’occasione, Palazzo di Città, giovedì 25 Novembre verrà illuminato con luci di colore rosso, il colore simbolo della lotta alla violenza sulle donne”. Sul tema si è registrato l’impegno dell’intera Amministrazione Comunale, in particolar modo dell’Assessore alle Pari Opportunità, Anna Campanella, che ha ringraziato Ciro Ascione, ingaggiato per l’installazione delle luci che illumineranno di rosso la sede Comune di Bracigliano.  La ricorrenza è stata istituita dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite, tramite la risoluzione numero 54/134 del 17 dicembre 1999, che ha designato il 25 novembre come data per celebrare questa giornata e ha invitato i governi, le organizzazioni internazionali e le ONG a organizzare in questa data attività volte a sensibilizzare l'opinione pubblica sul problema della violenza contro le donne.Uno dei simboli più usati per denunciare la violenza sulle donne e sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema sono le scarpe rosse, “abbandonate” in tante piazze. Un simbolo ideato nel 2009 dall’artista messicana Elina Chauvet con l’opera “Zapatos Rojas”. L’installazione è apparsa per la prima volta davanti al consolato messicano di El Paso, in Texas, per ricordare le centinaia di donne rapite, stuprate e uccise a Ciudad Juarez.“Il Comune di Bracigliano – ha dichiarato il sindaco Antonio Rescigno – intende offrire il proprio contributo alla sensibilizzazione di un tema che è al centro del dibattito pubblico in tutte le istituzioni locali, nazionali ed internazionali. La celebrazione di questa giornata è importante per risvegliare le coscienze e trasmettere ai cittadini la cultura delle pari opportunità, con l’intento di superare tutte le discriminazioni di sesso, razza, cultura o religione che molte volte provocano il diffondersi di insani pregiudizi. I cittadini di Bracigliano, tutti in coro dicono “No alla violenza sulle donne” e “Sì all’apertura di una cultura inclusiva”. “La violenza contro le donne – ha aggiunto l’assessore Campanella - è una delle più vergognose violazione dei diritti umani. Tutti noi, nel nostro piccolo, dobbiamo batterci per evitare che accadano episodi di violenza di ogni genere nei confronti del gentil sesso”. La cittadinanza è invitata a partecipare prendendo visione, in questo giorno, della sede comunale illuminata di rosso.

In Costiera Amalfitana 

Cetara parteciprà in prima linea alla Giornata internazionale contro la violenza sulle donne con una serie di attività organizzate a cura del consigliere con delega alle pari opportunità, comunicazione, istruzione e cultura Cinzia Forcellino. Giovedì 25 novembre, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, dalle ore 10 alle ore 18 a cadenza oraria, saranno ascoltati in filodiffusione parti di opere letterarie registrate in audio dalle ragazze del servizio civile di Cetara. La Forcellino ha scelto personalmente i brani da leggere, traendo quelli più significativi da 'I promessi sposi' di Alessandro Manzoni; 'Divina Commedia' di Dante; 'Lettera ad un bambino mai nato' di Oriana Fallaci, 'Tentazione di Giovanni Verga, 'Otello' di Shakespeare; 'Bruciata viva' di Suad e la poesia di un anonimo 'In piedi signori davanti ad una donna'. A seguire dalle ore 18,30, nella Sala M. Benincasa è in programma la manifestazione culturale 'Essere donna nel XXI secolo: tra pregiudizi e violenze'. Sarà l'associazione Street Kalì di Matteo Renna e Annalisa Pignataro ad avere cura di momento teorico sul tema con una dimostrazione pratica di autodifesa, attività precedute da una riflessione comune, dopo la proiezione del video del monologo dell'attrice Paola Cortellesi sulla violenza sulle donne. A queste attività possono partecipare tutti i cittadini al di sopra dei 15 anni. "Il nostro è un percorso istituzionale in più tappe che vuole sensibilizzare i cittadini al problema della violenza perpetuata nei confronti delle donne, che avviene soprattutto tra le mura domestiche e nel silenzio di tutti" ha detto la Forcellino. "Il primo evento che ha segnato l'inizio del mio mandato è stato proprio il 23 ottobre scorso a Salerno, alla Stazione marittima, dove abbiamo partecipato a '100 donne vestite di rosso', a cura di Lions Branch Salerno Minerva, per combattere la violenza non solo fisica ma anche psicologia ed economica messa in atto sulle donne, che vede nello stalking e nell'omicidio le sue punte di massima brutalità. E non ci fermiamo al 25: sabato 27 novembre, dalle ore 9 alle ore 13, si terrà al Ruggi, nell'aula Scozia, l'incontro 'Amori molesti' per confrontarsi sul tema della violenza sulle donne, al quale abbiamo dato il nostro patrocinio. Nel corso della mattinata, ad ingresso libero, si terrà anche la proiezione del film di Rai Fiction 'I nostri i figli'".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

 “Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne”: le iniziative nei comuni salernitani

SalernoToday è in caricamento