Giornata nazionale contro la corruzione in Sanità: due postazioni all'Unisa

Oltre 30 ASL/AO in 28 città hanno aderito all' appello di Ispe-Sanita'di installare una postazione anticorruzione in ogni struttura sanitaria

Anche la città di Salerno partecipa attivamente alla seconda Giornata nazionale contro la corruzione in Sanità, che si terrà in tutta Italia nell’ambito del progetto “Curiamo la corruzione” promosso da Transparency International Italia, Ispe-Sanità, Censis e Rissc. Il 6 aprile, presso il Campus Universitario di Baronissi, verrà allestita una postazione anticorruzione e anche l’ Asl Napoli 3 Sud C/O tdm di Piano di Sorrento prenderà parte all’evento internazionale con un banchetto informatico. Aumentare la consapevolezza in merito agli sprechi e al malaffare all’interno delle aziende sanitarie e ospedaliere. È questo l’obiettivo della Giornata nazionale il cui evento centrale sarà a Roma, Al Tempio di Adriano e durante la quale verrà presentato il Rapporto annuale “Curiamo la corruzione”, una fotografia decisamente impietosa dello scenario in Italia. Nel 2016 sono stati scoperti dalla Guardia di finanza appalti assegnati in maniera irregolare per un valore di 3.400.000 euro, un valore che è oltre tre volte superiore a quello del 2015. Dietro molte di queste assegnazioni si nascondono pratiche clientelari e di corruzione.

Quest’anno, per la Giornata, Ispe-Sanità ha lanciato un appello alle ASL/AO: “Installare una postazione anticorruzione, un’iniziativa per esprimere il proprio impegno contro la corruzione e un’opportunità per dare testimonianza di un esempio virtuoso nell’ambito del nostro Servizio Sanitario Nazionale. Soddisfatto il presidente Ispe-Sanità Francesco Macchia: “Migliaia di persone, tra loro semplici cittadini e dirigenti medici, senza distinzioni diventeranno parte attiva di una manifestazione, dimostrando in concreto, come è già  accaduto nella prima edizione,  quanto sia sentito il problema da parte della popolazione che non vuole arrendersi di fronte alle ingiustizie né rassegnarsi di fronte alla totale indifferenza di chi vorrebbe continuare a far finta di non vedere. E ancora, rappresentanti dei ministeri e dei fornitori del comparto sanitario, parlamentari, politici locali, magistrati, corpo delle infermiere volontarie della Croce Rossa Italiana, esponenti della sfera sindacale: tutti insieme torneranno a scendere in campo contro la corruzione”.  

Per rimanere sempre aggiornati il portale di riferimento è “curiamolacorruzione.it”, dove nella sezione “Notizie” è possibile visualizzare la mappa delle postazioni aderenti e nella pagina “Strumenti” i cittadini possono segnalare episodi di corruzione e verificare lo stato di una segnalazione. Alla Giornata hanno aderito l’Associazione Italiani dei Medici (Aim), il Segretariato Italiano Giovani Medici (Sigm) e il Segretariato Italiano Studenti in Medicina (Sism) Altroconsumo e Cittadinanzattiva.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo con la febbre: la mamma non aspetta il tampone e lo porta in ospedale, entrambi positivi

  • Incidente a Olevano: troppo gravi le ferite, muore 43enne

  • Covid-19: positivo anche un vigile collegato ai casi di Pontecagnano, sospetto di contagio a Cava

  • Sorpresa nel Cilento, avvistato lo yacht "T.M Blue One” di Valentino

  • Covid-19: in aumento i positivi in Campania, 23 nuovi contagi

  • Violate norme anti Covid: la polizia chiude bar a Salerno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento