rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Cronaca

Papa Francesco indice la giornata per la Pace: gli appuntamenti a Salerno

Non solo sacerdoti, ma anche partiti e comitati salernitani rispondono all'appello di Papa Francesco per la giornata di digiuno e di preghiera per la Siria

Come sempre accade da quando il mondo lo ha accolto come Santo Padre, le parole di Papa Francesco riescono a raggiungere il cuore di persone e movimenti differenti tra di loro, in nome dell'amore e dei valori positivi che li accomunano. Così è accaduto anche questa volta: il 7 settembre il suo appello per la giornata di preghiera e digiuno per la pace si concretizzerà in ogni parrocchia cittadina.

Tra le chiese che celebreranno il momento di preghiera per la Siria, la parrocchia di San Demetrio, dove sabato alle ore 19, durante la celebrazione prefestiva verrà richiesto anche il dono della pace per intercessione di Maria, Regina della Pace, per poi recitare il santo rosario guidato ed animato dall'adorazione eucaristica. Alla chiesa di San Domenico, intanto, l'appuntamento è alle 18, ed anche tutte le altre chiese della diocesi salernitana, così come richiesto da sua eccellenza monsignor Luigi Moretti, aderiranno all'iniziativa.

Sempre il 7 settembre in spirito di comunione, condivisione ed unità, in piazza San Francesco a Salerno dalle ore 20 alle 21,30 ed in piazza Caduti di Brescia dalle ore 20,30 alle 21,30 "ci riuniremo in preghiera e in spirito di penitenza per invocare da Dio questo grande dono per l’amata Nazione siriana e per tutte le situazioni di conflitto e di violenza nel mondo - annunciano don Rosario Petrone, Padre Simone Piccolo, don Pasquale Mastrangelo e don Ciro Torre - Una catena di impegno per la pace unisca tutti gli uomini e le donne di buona volontà: è un forte e pressante invito a partecipare che rivolgiamo all’intera Chiesa Cattolica, a tutti i cristiani di altre Confessioni, agli uomini e donne di ogni Religione e anche a quei fratelli e sorelle che non credono. La pace è un bene che supera ogni barriera, perché è un bene di tutta l’umanità".

Intanto, ad accogliere l'appello di Papa Francesco, anche il deputato Sel Michele Ragosta: "L'appello di papa Francesco al dialogo come unica soluzione possibile al conflitto in Siria va raccolto con forza da tutte le forze politiche. Anche io nella giornata di sabato 7 settembre osserverò il digiuno come forma di adesione alle sue parole e di protesta nei confronti di chi vede nell'uso della forza l'unica strada per fermare le violenze che stanno procurando morte e devastazione in quell'area". "L'appello al dialogo, peraltro accolto da molti esponenti del Governo italiano, deve essere ribadito con forza anche da tutti gli altri Capi di Stato che, in queste ore, sono impegnati nel G20 di Mosca. La mia speranza - ha concluso - è che il premier Enrico Letta possa farsi portavoce di questo grande messaggio di pace, incidendo sulle scelte di chi, invece, sembra deciso ad avviare azioni militari".

Ed intanto, è di recente costituzione il Comitato Salernitano per la Pace e il Disarmo che, esprimendo la propria contrarietà a qualsiasi intervento armato nella tragica situazione della Siria, promuoverà a breve tempo un incontro con associazioni, gruppi, collettivi, movimenti e quant’altro, anche i singoli che vorranno esserci, per organizzare momenti di sensibilizzazione condivisi per la pace e il disarmo e lanciare unitariamente iniziative contro la guerra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Papa Francesco indice la giornata per la Pace: gli appuntamenti a Salerno

SalernoToday è in caricamento