Giornate mediche di Scafati, quarto appuntamento il 19 novembre

A Cava de' Tirreni si parlerà di patologie del fegato

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Si svolgerà presso l'Holiday Inn di Cava de' Tirreni il quarto appuntamento delle “Giornate Mediche di Scafati”, manifestazione organizzata dalla Società Scientifica 'Anardi' e giunta alla sua 42esima edizione. Il convegno di interesse nazionale avrà come oggetto di discussione le malattie del fegato e vedrà la partecipazione di relatori di valenza internazionale: il Prof. Giovanni Gasbarrini, Professore Ordinario di Gastroenterologia dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma; il Prof. Antonio Auteri, Direttore Clinica Medica Policlinico Le Scotte dell'Università degli Studi di Siena; il Prof. Gerardo Pio Nardone, Responsabile struttura Complessa Area funzionale di Gastroenterologia a prevalente indirizzo oncologico del Dipartimento Assistenziale di Clinica Universitaria Federico II di Napoli; Giovanni Tarantino, Professore Associato di Medicina Interna dell'Università Federico II di Napoli; il Prof. Giancarlo Palmieri, Direttore Struttura Complessa di Medicina Generale II dell'A.O. Ospedale Niguarda di Milano. Inoltre, presenteranno le loro tesi sul tema professionalità della nostra ASL.

Il convegno si propone di fare acquisire ai partecipanti competenze tecniche relative agli ultimi protocolli di diagnosi e terapia per uniformare il percorso tra medico di medicina generale e specialista per una ottimale gestione del paziente e per uniformare i percorsi clinico-diagnostico-terapeutici.

“Le malattie virali del fegato colpiscono, in Italia, circa il 20% della popolazione e sono ai primi posti per numero di visite, ricoveri, spesa sanitaria. - spiega Pasquale Contaldi, Presidente della Società Scientifica 'Anardi' - La guardia di tutti nei confronti della patologia, è piuttosto bassa, con conseguente scarsa attenzione alla gestione del paziente dalla razionalizzazione dell'approccio terapeutico all'informazione e alla qualità della vita. Per questo nasce l'evento, nella convinzione che con un minimo di attenzione e consapevolezza molti degli aspetti sopra menzionati possano essere migliorati, in special modo la qualità di vita del paziente e l'impatto sulla spesa. Si tenta inoltre di mirare alla costruzione di un modello organizzativo clinico professionale che permetta di definire, mantenere e verificare standard di adeguata assistenza territoriale”.

All'incontro saranno presenti in qualità di medici associati anche il sindaco di Scafati, Pasquale Aliberti e il Presidente dell'Istituzione 'Scafati Solidale', Antonio Fogliame: “Il convegno è autofinanziato dall'associazione medica “Anardi” di Scafati e gratuito per i partecipanti. Autorizzato Dal Ministero della Salute, accreditato dall'Agenas e fa parte del programma formativo che il Presidente Contaldi ed il Consiglio Direttivo della Società Scientifica ha proposto per l'aggiornamento continuo professionale dei suoi iscritti”. - Chiarisce Antonio Fogliame anche membro della segretaria organizzativa dell'evento.

Per la presenza sono previsti 9 crediti formativi per 100 medici partecipanti.

Torna su
SalernoToday è in caricamento