Ricoverato al Ruggi da settimane: sorpresa per un piccolo tifoso della Salernitana

Bovo, Odjer e Donnarumma accompagnati dal team manager Avallone gli hanno fatto visita in Pediatria, dove Giuseppe è ricoverato

Il piccolo Giuseppe è un bimbo salernitano di 8 anni vispo, in ospedale da due settimane, nel reparto di Pediatria del Ruggi. E’ il terzo ricovero in tre mesi: non è ancora chiara ai medici la sua patologia. Il piccolo, tifosissimo della Salernitana, spesso, anzichè il pigiamino, indossa la maglia della sua squadra del cuore. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per lui, dunque, ieri una gradita sorpresa: tre calciatori Granata, Bovo, Odjer e Donnarumma accompagnati dal team manager Avallone gli hanno fatto visita. Entusiasmo e gioia per il piccolo guerriero che spera di tornare presto allo stadio a tifare la sua Salernitana.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Torrione: donna si sente male sulla spiaggia e muore

  • Covid-19: salgono i contagi a Salerno e provincia, muore un paziente. L'appello di Polichetti (Fials)

  • Covid-19: altri 3 contagi in provincia di Salerno, il bilancio dei positivi

  • Belen in Costiera, "salto" a Ravello e degustazione dei dolci di Pansa

  • Covid-19, contagiata una bimba di Pontecagnano

  • Covid-19: sette nuovi contagi in Campania, il bollettino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento