Ascensori ko, la Grotta dello Smeraldo inaccessibile: protestano i turisti

Dal 1° gennaio 2020 la gestione del bene pubblico è passata dalla dismessa Azienda di Soggiorno Turismo al nuovo soggetto, l'Agenzia Regionale per la Promozione del Turismo della Campania

Turisti infurtiati in Costiera Amalfitana: la splendida Grotta dello Smeraldo risulta - scrive il Vescovado - inaccessibile. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I dettagli

Non è possibile accedere al "tesoro naturale" dalla Statale 163, a Conca dei Marini, a causa del mancato funzionamento dei due ascensori che conducono al suo ingresso. Dal 1° gennaio 2020 la gestione del bene pubblico è passata dalla dismessa Azienda di Soggiorno Turismo al nuovo soggetto, l'Agenzia Regionale per la Promozione del Turismo della Campania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Superenalotto, la Dea bendata bacia Salerno: vinti 25mila euro

  • Covid-19: il coprifuoco inizia venerdì, De Luca denuncia la mancanza di personale sanitario

  • Ordinanza anti-Covid di De Luca, i commercianti bloccano via Roma: "Il sindaco scenda dal Comune"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento