Cronaca

Imbarcazioni in difficoltà, sub disperse e malori: domenica di fuoco per la Guardia Costiera

La Guardia Costiera raccomanda di prestare la massima attenzione prima di intraprendere la navigazione e di mettere in atto tutte quelle misure necessarie ad assicurare una serena fruizione del mare, in totale sicurezza

Domenica di fuoco quella di oggi per la Guardia Costiera di Salerno, impegnata nella gestione di numerose richieste di soccorso lungo il tratto di costa di giurisdizione. La prima, in ordine di tempo, è pervenuta alla Sala Operativa della Capitaneria di porto di Salerno poco dopo le 8 del mattino, quando un bagnante che comunicava di trovarsi nelle acque tra Cetara ed Erchie e di aver recuperato a bordo di un pedalò un sub, il quale aveva detto  di essersi immerso in apnea con un amico, ma quest’ultimo non era riemerso. Prontamente, è stata inviata in zona lae motovedetta con a bordo gli Operatori Polivalenti per il Salvataggio in Acqua della Croce Rossa Italiana che, dopo un’attenta attività di ricerca e soccorso, ha individuato il presunto sub disperso su una spiaggia, in ottimo stato di salute.

Gli altri interventi

Mentre la motovedetta sbarcava i due sub nel porto di Cetara, ecco una seconda richiesta di intervento in località “la Gavitella” nel Comune di Praiano. Purtroppo, nonostante il tempestivo intervento che ha visto coinvolti due mezzi navali ed uno terrestre della Guardia Costiera, personale sanitario via terra, via mare e con eliambulanza, all’arrivo dei soccorsi una donna, di circa 60 anni, è stata trovata priva di vita a seguito di un malore. Inoltre, nel primo pomeriggio è giunta un’ulteriore richiesta di soccorso, in località “la Marinella” nel Comune di Amalfi, relativa ad un natante capovolto, in procinto di affondare, i cui occupanti si erano tuffati in acqua. Il gommone della Guardia Costiera di Amalfi ha provveduto a recuperarli e a trasportarli in porto, dove sono stati visitati dai sanitari e sono risultati essere in buono stato di salute. Infine, nel tardo pomeriggio, una richiesta di intervento a favore di un natante, con sei persone a bordo, che non riusciva a governare in località “Cavallo Morto” a Maiori. Il gommone della Guardia Costiera di Salerno, già in zona, ha assistito all’operazione di rimorchio da parte di un’imbarcazione privata, affinché  avvenisse in condizioni di sicurezza. Anche in questo caso, gli occupanti erano in buono stato di salute.

L'appello

Ancora una volta, e soprattutto in una giornata impegnativa come quella di oggi, la Guardia Costiera raccomanda di prestare la massima attenzione prima di intraprendere la navigazione e di mettere in atto tutte quelle misure necessarie ad assicurare una serena fruizione del mare, in totale sicurezza.

Si ricorda che per segnalare emergenze in mare è sempre attivo, su tutto il territorio nazionale, il numero 1530 a cui risponde la Capitaneria di porto più vicina, pronta a prestare assistenza.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imbarcazioni in difficoltà, sub disperse e malori: domenica di fuoco per la Guardia Costiera

SalernoToday è in caricamento