Il professore Giuseppe Argenziano direttore clinica dermatologica: il servizio

a Cura di Valentina Busiello

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Il Professore Giuseppe Argenziano, Azienda Ospedaliera Universitaria (AOU) Direttore della Dermatologia dell’Universita’ degli studi della Campania Luigi Vanvitelli. Specialisti in Dermatologia distribuiti su tutto il territorio della Campania un’eccellenza. Professore Argenziano Benvenuto, la sua professionalita’, l’assistenza e la personalita’, sono tre elementi che subito risaltano all’occhio. La Clinica Dermatologica un vero gioiello d’eccellenza in Campania, fornita di un’ottima squadra di professionisti all’avanguardia che lavorano in sinergia, e parte operativa di una vera e propria famiglia. Direttore ci illustra la sua professione, come ha iniziato? “Ho iniziato il lavoro nella branca della Dermatologia dell’Universita’ degli studi della Campania Luigi Vanvitelli come Direttore nell’anno fine 2015 e siamo molto cresciuti, poiche’ abbiamo sposato una Mission fondamentale ed in particolare da un punto di vista dell’Assistenza, quello di essere punto di riferimento per tutti i Dermatologi territoriali. Nella mia Clinica Dermatologica non trattiamo solo l’Acne semplice, ma vediamo l’Acne complessa in tutti i suoi punti, trattiamo inoltre i tumori piu’ complicati, quella casistica di malattie Dermatologiche anche gravi che il territorio non riesce a gestire”. Professore Argenziano cosa ci dice da un punto di vista della Didattica e della Ricerca? “Il nostro Focus principale e’ quello dei Tumori Cutanei. Abbiamo costituito questo GOM, Gruppo Oncologico Multidisciplinare con il quale insieme ai Chirurghi, Oncologi, Patologi, Biologi-Molecolari, gestiamo i casi piu’ difficili. Da un punto di vista della Ricerca siamo molto attivi in tema di diagnosi precoce dei tumori cutanei, ed in tema di tumori avanzati, terapie avanzate, ecc. Stiamo lavorando bene e ne sono contento. Avere una Mission fondamentale, vedere il paziente complicato ci da’ la possibilita’ di insegnare ai nostri ragazzi, alle nuove generazioni di Dermatologi a gestire la complessita’ della Dermatologia”. Professore Argenziano, la Branca della Dermatologia e’ un argomento molto importante, soprattutto nel miglioramento della persona, lo stare bene con la propria pelle sana, ci illustra i suoi convegni Universitari in Dermatologia? “Ne facciamo tantissimi, nella Medicina sono convinto che bisogna condividere le proprie esperienze, conoscenze, questo è il mio mestiere. Sono Professore Universitario, condivido appunto con gli studenti e i colleghi quello che e’ la nostra esperienza. Realizziamo tanti convegni mirati alla nostra Universita’ degli studi della Campania Luigi Vanvitelli”. Professore quanto e’ importante la Ricerca in questo settore della Dermatologia? “E’ fondamentale, poiche’ la Ricerca e’ l’unico modo per andare avanti, migliorare sempre di piu’ cio’ che possiamo fare per i nostri concittadini, riuscire a scoprire un metodo che ti consenta di diagnosticare tumori piu’ precocemente significa dare la possibilita’ a tante persone di guarire piu’ facilmente dalla patologia di cui soffrono, quindi la Ricerca e’ essenziale”. Professore, ci illustra i suoi progetti futuri? “Stiamo lavorando su tante cose, abbiamo pubblicato un nuovo metodo per la Diagnosi precoce del Melanoma del volto. E’ un Melanoma difficile da diagnosticare nelle fasi precoci, lavorando insieme a tanti altri gruppi di livello internazionale e in vari settori, ad esempio, siamo il Centro Coordinatore di un progetto sul Carcinoma Squamocellulare avanzato, per il quale c’è una nuova immunoterapia. “Il Carcinoma Squamocellulare e’ uno dei tre moschettieri”, io li chiamo cosi’, sono i tre tumori della pelle piu’ frequenti, il Carcinoma Basocellulare, Carcinoma Squamocellulare e il Melanoma. Il Carcinoma Squamocellulare e’ un tumore che sta’ diventando sempre piu’ frequente, poiche’ la vita si allunga e poiche’ le esposizioni solari sono ormai considerate una “moda” per alcune persone fan dell’abbronzatura, e quindi sempre piu’ pelli bruciate producoro sempre piu’ Carcinomi Squamocellulari”. Professore Argenziano, parlando dell’estate, il sole scottante e gli effetti dei raggi ultravioletti sulla pelle, ci illustra un suo prezioso consiglio? “ Bisogna proteggersi e cominciare a pensare che l’abbronzatura e’ una volgarita’. Basta con le abbronzature di persone che passano ore e ore al sole, e’ un errore, bisogna cambiare mentalita’. Cambiando la mentalita’ delle persone si diminuisce l’incidenza dei tumori”. Professore restando sul tema del sole, i raggi ultravioletti, e’ vero che l’abbronzatura invecchia la pelle ? “La pelle invecchia quando prendiamo il sole. Esistono due tipi di invecchiamento. L’invecchiamento di tipo Cronologico che e’ quello naturale della pelle e purtroppo siamo destinati ad invecchiare perche’ passa il tempo, ed a questo si aggiunge il Fotoinvecchiamento cioè l’invecchiamento provocato dal sole, quindi piu’ ci proteggiamo e meno la nostra pelle invecchia. Quindi usare protezioni alte per proteggersi, ma soprattutto cercare di entrare nella mentalita’ che si va’ al mare per fare il bagno, godersi l’atmosfera, evitando di prendere il sole alla pelle che fa’ malissimo e crea l’invecchiamento, questo è il concetto”. Professore Giuseppe Argenziano ritornando al progetto ? “Siamo capofila nel progetto del Carcinoma Squamocellulare studiando una nuova Immunoterapia per questo tipo di tumore, in associazione alla Radioterapia che puo’ funzionare meglio rispetto alle due terapie prese singolarmente. E’ un progetto nuovo che stiamo studiando e sperimentando con un gruppo italiano”. Professore, ci illustra i Corsi di studio in Medicina che ci sono all’Universita’ degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli? “Abbiamo due Corsi di studio in Medicina, un Corso di Laurea a Napoli e uno a Caserta con due orgaizzazioni diverse. Il mio e’ un Corso Integrato di Dermatologia e Chirurgia Plastica. Per diventare Specialisti bisogna fare un concorso nazionale, la branca della Dermatologia e della Chirurgia Plastica sono le materie piu’ richieste. Se si vuole iniziare una professione come Specialista in queste due importanti ed interessanti branche bisogna avere un punteggio molto alto tra i primi 100 in Italia, i posti non sono tantissimi e la richiesta e’ tanta, quindi si esauriscono subito”. Professore Argenziano, ci illustra questo gioiello e punta d’eccellenza Italiana, la sua Clinica Dermatologica, situata a via Pansini edificio 9 al Policlinico nuovo di Napoli? “Ci occupiamo di tutto cio’ che riguardano le malattie Dermatologiche piu’ importanti, dalla Psoriasi, ai tumori, all’orticaria, alle Dermatiti allergiche di tutti i generi, ecc. Abbiamo un’ambulatorio multidisciplinare che si occupa di malattie Allergologiche in cui ci sono sia i Dermatologi che gli Allergologi. Ci occupiamo della Allergologia a tutto tondo, quindi dall’asma, di Psoriasi con un ambulatorio congiunto assieme ai Reumatologi, spesso i pazienti che hanno la Psoriasi sulla pelle ce l’hanno anche a livello delle articolazioni, quindi hanno l’Artrite Psoriasica, ed insieme ai Reumatologi abbiamo un ambulatorio in cui vediamo i pazienti sia da un punto di vista Reumatologico che da quello Dermatologico. Abbiamo una Chirurgia sviluppata ed all’avanguardia, facciamo circa 20 interventi al giorno con un Chirurgo Plastico e Dermatologi esperti di Chirurgia Dermatologica, interventi quasi esclusivamente sui Tumori Cutanei. Non ci occupiamo di Medicina Estetica, questa e’ l’unica cosa di cui non ci occupiamo. Ci occupiamo della cura dell’iperidrosi, la sudorazione eccessiva, tutto cio’ che riguarda la Dermatologia in quanto malattia. La Clinica Dermatologica e’ strutturata con all’incirca 30 ambulatori specialistici, con due sale operatorie, un’attivita’ di Day Hospital, abbiamo circa una decina di pazienti dove ogni giorno vengono ricoverati a ciclo diurno, cioè vanno via ad una certa ora riservato soprattutto ai pazienti che devono avere interventi chirurgici, quindi stanno un pochino con noi in osservazione prima di andare a casa. Siamo un Tim di 50 professionisti, tra Medici, Infermieri, e personale tecnico amministrativo”. Professore complimenti lei ha un Tim di professionisti alla sua Clinica Dermatologica molto unito e che fa’ squadra? “Assolutamente si, ci tengo molto al concetto piu’ che squadra “famiglia”, passiamo insieme talmente tante ore della giornata come in un concetto vero e proprio di famiglia”. La Clinica Dermatologica del Professore il Direttore Giuseppe Argenziano della Vanvitelli, e’ composta dai professionisti come la Dottoressa Tonia Nuzzo che si occupa della Dermochirurgia nei giorni stabiliti del mercoledi’ e del giovedi’ in sala operatoria. Dottoressa Tonia Nuzzo, quale tipologia di malattia tratta in Clinica Dermatologica? “In Clinica trattiamo lesioni maligne, che sono abbastanza numerose, come il Melanoma, Spinalioma, Basalioma, sono le lesioni piu’ frequenti. Se diagnosticate in tempo, come il Melanoma, quindi quando è molto sottile e’ praticamente curabile del tutto perche’ una volta asportato il problema si risolve, se invece tende a crescere a dare problemi in genere anche a distanza bisogna poi fare altri trattamenti. Facciamo in genere 10-20 interventi al giorno in sala operatoria. Sono Laureata in Medicina e Specializzata in Dermatologia e Venereologia. La Venereologia sono le malattie sessualmente trasmissibili”. Si ringraziano lo staff Medico della Clinica Dermatologica, la squadra dei Dirigenti Medici, Contrattisti, Med. Form. Spec., Med. Coll. Est, Op. Tecn. Scientifc, Coordinatore, Caposala, Infermieri, Segreteria, Study Coordinator, e O.S.S.

Torna su
SalernoToday è in caricamento