Immigrati da accogliere: parola di Bergoglio!

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Accoglienza ai migranti, non schiavismo. In occasione della Giornata dei Rifugiati, il monito del Pontefice ad accogliere lo straniero, che deve detenere la sua cultura. E l'invito a non smarrire la speranza, di poter trovare asilo sotto un altro Campanile, per quanti fuggono da situazioni incerte e pericolose nella proporia Terra. Contro sfruttamento del lavoro immigrato, Bergoglio ha sollevato la voce, affinchè i diritti umani tutelati! Oggi, lo straniero, il piccolo Gesù, nato in una Grotta, perchè rifiutato dai Grandi Palazzi! L'invito del Papa all'asilo sociale, scatena però note di prudenza. Troppo spesso si sente del rivolo di violenza che continua ad imbrattare i giorni, autografato straniero. Oggi, l'attenzione, alta per i frequenti casi di alterchi, spesso degeneranti o di femminicidi, che a volte rivelano killer oltr'Alpe. Ad antenne rizzate dunque, con quella prudenza evangelica che non tramonta, continuare ad accogliere, dictat del cristiano del terzo millennio, per non generalizzare ed abdicare alla solidarietà!
Dal Cav. Attilio De Lisa di Sanza (Sa) che elogia il Santo Padre Francesco ed onora la Caritas a partire dal Direttore della Regione Campania Don Vincenzo Federico appartenente alla Diocesi di Teggiano-Policastro e di riferimento a Mons. Antonio De Luca.

Torna su
SalernoToday è in caricamento