Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca

Nuovo impianto di depurazione consortile a Maiori: dibattito online con Capone e Strianese

Il presidente della Provincia: "Il progetto è finalizzato al risanamento e alla sostenibilità ambientale, oltre che all’attrattività culturale e turistica di 43 comuni, quasi tutti posti sulla costa che va da Positano a Sapri"

Si terrà venerdì 26 marzo, alle 16, la presentazione del Grande Progetto di “Risanamento ambientale dei corpi idrici superficiali della provincia di Salerno”. L’incontro, trasmesso in streaming sulla pagina Facebook del Comune di Maiori, riguarda il comparto 6 che prevede la realizzazione di un moderno impianto di depurazione consortile. 

I relatori 

Saranno presenti per i saluti istituzionali il sindaco di Maiori Antonio Capone e il presidente della Provincia di Salerno Michele Strianese. Interverranno Angelo Cavaliere, Rup e dirigente del settore Ambiente della Provincia; Paolo Massarotti, custode giudiziario dell’impianto di depurazione e consulente della Procura della Repubblica di Salerno; Giuseppe Vitagliano, direttore generale Ausino S.p.A.; Simone Venturini direttore di Technital e progettista dell’intervento; Vincenzo Belgiorno, professore ordinario di Ingegneria sanitaria-ambientale presso l’Unisa e direttore generale Ente Idrico Campano. Modererà gli interventi Ivana Infantino, giornalista de Il Mattino. Conclusioni affidate a Fulvio Bonavitacola, vicepresidente e assessore all’ambiente della Regione Campania.

I commenti 

“Il progetto - dichiara il presidente Strianese - è finalizzato al risanamento e alla sostenibilità ambientale, oltre che all’attrattività culturale e turistica di 43 comuni, quasi tutti posti sulla costa che va da Positano a Sapri. La Provincia di Salerno quindi, grazie al finanziamento Por 2014/2020 dalla Regione Campania, realizza interventi migliorativi per la valorizzazione delle risorse naturali e culturali in oltre un quarto dei propri Comuni, raggruppati in 8 comparti omogenei che afferiscono a 6 bacini idrografici. In particolare, il comparto 6A, relativo al Comune di Maiori, prevede la realizzazione di un moderno impianto di depurazione consortile, a basso impatto ambientale, che ci fa piacere presentare al territorio”. “L’amministrazione comunale che mi onoro di presiedere – gli fa eco il sindaco Capone - ha fortemente voluto questo incontro per dare alla cittadinanza gli elementi utili a fare piena luce su tutti gli aspetti del realizzando impianto di depurazione e dissipare ogni dubbio sulla bontà e sulla necessità di un’opera strategica attesa dalla nostra Città e dall’intero comparto da oltre 40 anni."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo impianto di depurazione consortile a Maiori: dibattito online con Capone e Strianese

SalernoToday è in caricamento