rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Cronaca

In provincia di Salerno 31mila edifici in aree ad elevato rischio frana

Sono 31.379 gli edifici a rischio secondo il report di Openpolis realizzato sulla base dei dati forniti da Ispra

L'ultimo alluvione nelle Marche ha riportato al centro del dibatitto la questione del dissesto idrogeologico sul territorio nazionale. Una problematica delicata, che anche in provincia di Salerno ha mostrato i suoi effetti in modo disastroso (vedi Sarno), sulla quale gli esperti chiedono di intervenire in maniera sistemica evitando azioni tampone dettate dalle contingenze. 

I dati

A fornire un quadro chiaro della situazione è il dossier realizzato da Openpolis, basato sui dati di Ispra. Da tale dossier emerge che la provincia di Salerno è la prima in Italia per edifici in zone ad elevato rischio frane: 31.379. A seguire Genova (20.672), Torino (19.526) e Lucca (18.846). L'area salernitana, inoltre, è seconda per imprese allocate in zona a rischio frana (6.332) alle spalle solo della provincia di Napoli, prima con 6.344. "È necessario - si legge nel dossier - effettuare opere infrastrutturali per consolidare i pendii instabili e il potenziamento della rete di monitoraggio. Per le nuove costruzioni è importante selezionare territori caratterizzati da rischio minore, con particolare attenzione a edifici strategici quali scuole, ospedali e uffici pubblici. Una corretta pianificazione territoriale e un'attività conoscitiva su scala nazionale hanno un ruolo strategico nel contenimento degli effetti di questi eventi sulla vita umana".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In provincia di Salerno 31mila edifici in aree ad elevato rischio frana

SalernoToday è in caricamento