Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca San Leonardo / Via San Leonardo

Caldoro inaugura il nuovo Pronto Soccorso di Salerno: gelo con De Luca

E il direttore Viggiani denuncia: "Abbiamo avuto due episodi di incendio ieri alle sei ed alle 24. E' evidente che è difficile pensare a fenomeni di autocombustione"

Questa mattina alle 10:30 è stato inaugurato il primo del nuovo Pronto Soccorso dell'ospedale Ruggi d'Aragona di Salerno. I lavori sono stati ultimati negli ultimi giorni, ma proseguiranno nei prossimi mesi per completare la ristrutturazione dell'edificio . Al taglio del nastro erano presidente il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro, il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca, il Rettore dell'università Aurelio Tommassetti il direttore generale dell'ospedale Vincenzo Viggiani, che, ha denunciato un tentativo di sabotaggio: "Abbiamo avuto due episodi di incendio ieri alle sei ed alle 24 è evidente che è difficile pensare a fenomeni di autocombustione".

Molto soddisfatto, invece, per i risultati che l'amministrazione regionale di centrodestra sta riscontrando nella Sanità si è detto il governatore Caldoro: "Abbiamo garantito una svolta storica per la Regione Campania. Credo che non abbia eguali negli ultimi trenta anni. Sul disavanzo del debito sanitario, sui riequilibrio delle risorse e, quindi, lo sblocco del turnover era un impegno che valeva una legislatura, quello che abbiamo fatto per il Patto della salute vale una intera carriera politica". "Ho fatto quello che dovevo fare per i cittadini campani ereditando un disastro come è noto a tutti - ha aggiunto - la situazione di emergenza l'abbiamo ancora, ma quello che abbiamo fatto ci permetterà di avere piu' personale e piu' finanziamenti che ci sono stati bloccati per cinque anni se non avessimo azzerato il debito".

Caldoro ha, poi, sottolineato che nel "Patto della salute è stato scritto il principio che i criteri di legge vanno applicati tutti.Cosa che in cinque anni  non è stato fatto. Noi siamo sottofinanziati perchè si guardava solo il parametro della anzianità, quando abbiamo il parametro socioeconomico che non era stato mai conteggiato e soprattutto quello della aspettativa di vita e i tassi di mortalità". Per il presidente della Regione Campania "i dati dimostrano che quando non c'è una sanità che funziona purtroppo si muore prima. Bisogna abituarsi alla prevenzione come bisogna anticipare le malattie, avere una sanità che ti cura bene. Abbiamo acquisito finalmente un principio nel patto della salute - ha continuato con orgoglio Caldoro - cioè che bisogna conteggiare tutti i parametri di legge che rientrano nella sanita' dei nostri cittadini".

Sulle possibili nuovi assunzioni nel comparto sanitario l'esponente di Forza Italia ha spiegato: "Speriamo di poterne avere circa mille con valenza giuridica primo gennaio 2015. Dobbiamo ora bandire, in questa prima fase chiamate di mobilità. Faremo cose più veloci perche i concorsi sono più lunghi. E daremo la possibilità a medici ed infermieri, che sono già nel sistema sanitario in tutta Italia, di poter ritornare in Campania". Giudizio positivo anche da De Luca: "E' un primo passo importante che si realizza, il primo pezzo di un progetto avviato tanti anni fa, nell'ambito di una riqualificazione e di una connotazione di eccellenza dell'azienda ospedaliera universitaria Ruggi d'Aragona. Non basta il risanamento contabile, noi dobbiamo garantire la salute a tutti i nostri concittadini" ha chiarito il primo cittadino.

"Mi pare un passo significativo - ha aggiunto De Luca - ovviamente ci muoviamo nell'ambito di una contraddizione. Abbiamo raggiunto in Campania un equilibrio economico- contabile e questo è un dato di grande importanza, ma dal punto di vista dei livelli essenziali di assistenza rimaniamo l'ultima regione d'Italia. Naturalmente abbiamo anche problematiche che vengono da lontano, ma qui bisogna incidere".

La curiosità. Per tutta il tempo dell'inaugurazione è stato notato dai presenti un clima gelido tra il governatore campano e il sindaco di Salerno, che si sono scambiati solo una rapida stretta di mano e qualche sguardo di circostanza. La campagna elettorale per il rinnovo del consiglio regionale è ormai vicina.

Le caratteristiche della struttura. Il nuovo Pronto soccorso, che si estenderà su una superficie di quasi 140 metri quadri, prevede un miglioramento dei servizi (quindici bagni, una sala per l’osservazione contumaciale) ed un incremento dei posti divisi in base ai codici di intervento: sette per quelli bianchi e verdi, tre per i rossi e nove per i gialli.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caldoro inaugura il nuovo Pronto Soccorso di Salerno: gelo con De Luca

SalernoToday è in caricamento