Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Incendi nel salernitano: l'ira di Cammarota, roghi anche ad Ascea

Cammarota: "Per evitare la devastazione delle nostre colline occorreva e occorre la pulizia di erbe e sterpaglie, che non è avvenuta. In più si prevedano i controlli con l’utilizzo delle telecamere e delle guardie ambientali o dell’esercito così come avvenuto nel napoletano"

“Non vorremmo assistere al solito disastro annunciato. Siamo ad agosto e gli incendi sono una probabile costante. Ogni anno si annunciano interventi che poi non si realizzano, mettendo in pericolo cittadini e le nostre aree verdi collinari”. 

Lo ha detto l’avvocato Antonio Cammarota, presidente della commissione trasparenza e candidato sindaco de La Nostra Libertà. Insieme a Francesco Vota, dirigente de La Nostra Libertà, Cammarota ha lanciato l’allarme: “Presenteremo una interpellanza al sindaco e affronterò il caso in commissione trasparenza. Per evitare la devastazione delle nostre colline occorreva e occorre la pulizia di erbe e sterpaglie, che non è avvenuta. In più si prevedano i controlli con l’utilizzo delle telecamere e delle guardie ambientali o dell’esercito così come avvenuto nel napoletano. Gli strumenti per la prevenzione ci sono, basta saperli utilizzare”, conclude Cammarota.

Gli altri incendi

Intanto, nuove segnalazioni di incendi si susseguono in tutta la provincia: ad Ascea in località Pian del Pero, nella frazione Santa Maria, fuoco e fiamme hanno distrutto ettari di macchia mediterranea. Altri roghi anche a Battipaglia. Super lavoro, in queste ore, per i vigili del fuoco.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendi nel salernitano: l'ira di Cammarota, roghi anche ad Ascea

SalernoToday è in caricamento