menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Eboli, Cilento e Vallo di Diano: decine di roghi, i piromani non si fermano

Super lavoro per i vigili del fuoco che da ore stanno cercando di domare le fiamme che stanno bruciando centinaia di ettari di vegetazione. Paura per residenti e turisti

Non hanno proprio intensione di fermarsi i piromani che, ormai da settimane, stanno bruciando la provincia di Salerno. Per tutta la giornata di ieri ad ardere sono state le colline che fanno da cornice al comune di Eboli: una ventina i roghi appiccati tra  la località di San Donato e la zona Monti di Eboli. Grande preoccupazione per la cava Visconti, ex discarica comunale, e per il biodigestore di Agriovo. Colpite anche le località Grataglie e Lampione Alto, in fumo le campane per i rifiuti situate nell’ex fabbrica Pezzullo.

Nelle ultime ore i vigili del fuoco sono intervenuti di nuovo anche nel Cilento, da tempo preso di mira dai piromani. Le fiamme, infatti, hanno devastato la pineta a ridosso della spiaggia a Baia Arena, nel comune di Montecorice e decine di ettari di macchina mediterranea nei comuni di San Mauro Cilento e Lustra. Ma non finisce qui. Perché oltre cinque ettari di bosco sono andati in fumo anche nel comune di Pertosa, nel Vallo di Diano, minacciando le abitazioni della zona. Super lavoro per i pompieri e gli uomini delle Comunità Montane.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Lotto tecnico: nuove vincite per i lettori, i numeri

  • social

    Lotteria degli scontrini: i codici della seconda estrazione

  • social

    Prignano Cilento, dopo 50 anni ritorna l'aquila sul Monumento ai Caduti

Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento