Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Bracigliano

Allarme incendi a Bracigliano, scatta l'ordinanza: i divieti per i residenti

Il contenuto del provvedimento dispone una serie di divieti per contenere il rischio della formazione di incendi, rivolti soprattutto ai proprietari di attività ad alto rischio esplosivo e/o di infiammabilità tra cui fabbriche di fuochi pirotecnici, depositi di carburanti, depositi o fabbriche di prodotti chimici e plastici, ecc

Per contrastare il pericolo derivante dagli incendi boschivi, che in questo periodo estivo stanno mettendo a dura prova molte località dell’intero territorio nazionale, il Comune di Bracigliano ha emesso un’ordinanza sindacale, la numero 8 dell’11 agosto 2021 avente ad oggetto “Applicazione delle misure di prevenzione rischio incendi boschivi in vista del pericolo di massima pericolosità per gli incendi boschivi”. 

Le disposizioni

Il contenuto del provvedimento dispone una serie di divieti per contenere il rischio della formazione di incendi, rivolti soprattutto ai proprietari di attività ad alto rischio esplosivo e/o di infiammabilità tra cui fabbriche di fuochi pirotecnici, depositi di carburanti, depositi o fabbriche di prodotti chimici e plastici, ecc.. Per essi è imposto l’obbligo di comunicare al Comune l’ubicazione della propria sede e di quelle periferiche, i riferimenti e i recapiti del responsabile dell’attività e della sicurezza (con reperibilità h24) e produrre copia del piano di emergenza antincendio valido anche le aree esterne. Ai proprietari, agli affittuari e ai conduttori dei campi a coltura cerealicola e foraggera è fatto obbligo di realizzare delle fasce protettive tale da assicurare che il fuoco, a termine delle proprie attività, non si propaghi alle aree circostanti e confinanti. Inoltre è imposto il divieto di bruciatura delle stoppie e dei residui vegetali. In particolare, si rammenta che, durante il periodo dal 15 giugno al 30 settembre 2021, nei boschi e nei pascoli del territorio comunale o nelle vicinanze di essi è tassativamente vietato: accendere fuochi di ogni genere fino alla distanza di 100 metri dal bosco; far brillare mine o usare esplosivi; usare apparecchi a fiamma o elettrici per tagliare metalli; usare motori, fornelli o inceneritori che producano faville o brace; fumare, gettare fiammiferi, sigari o sigarette accese e compiere ogni altra operazione che possa creare comunque pericolo immediato o mediato di incendio.

Il commento 

“Sono misure necessarie – ha detto il Sindaco di Bracigliano, Antonio Rescigno – che l’Ente ha il dovere di adottare per evitare che si possano creare situazioni di pericolo ulteriore rispetto alle emergenze già in atto. Come istituzione abbiamo l’obbligo soprattutto morale di tutelare il nostro territorio per consegnarlo alle generazioni future in condizioni accettabili”. Gli organi di polizia, la polizia locale, nonché tutti gli enti territoriali preposti, sono incaricati di vigilare sulla stretta osservanza dell’ordinanza emessa. Il mancato rispetto degli obblighi e dei divieti sopraelencati, comporterà l’applicazione delle sanzioni previste dalle norme vigenti in materia, ivi incluse le sanzioni penali previste dalle norme statali, nell’ambito delle materie di cui alla presente ordinanza.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme incendi a Bracigliano, scatta l'ordinanza: i divieti per i residenti

SalernoToday è in caricamento