rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Sassano

Sassano, incendio in una fabbrica di calzature: aperta un'indagine

Il fascicolo è stato aperto dalla procura della Repubblica presso il tribunale di Sala Consilina: i carabinieri indagano per determinare le cause del rogo che ha disintegrato la fabbrica

La procura della Repubblica presso il tribunale di Sala Consilina ha aperto un fascicolo e posto sotto sequestro l'immobile che ospitava il calzaturificio in località Caiazzano a Sassano, completamente disintegrato da uno spaventoso incendio verificatosi all'alba di stamani. I carabinieri della compagnia di Sala Consilina hanno avviato una serie di indagini per verificare se l'incendio sia stato causato da fattori accidentali o se sia di origine dolosa.

I vigili del fuoco di Sala Consilina hanno lavorato per oltre tre ore per avere ragione delle fiamme che si sono propagate immediatamente anche a causa del materiale altamente infiammabile presente all'interno del calzaturificio di proprietà di un imprenditore sassanese. Da una prima stima effettuata dal proprietario del calzaturificio, i danni ammonterebbero a circa 500mila Euro in quanto, oltre ai macchinari e al materiale stoccato nell'opificio, ha subito seri danni anche l'immobile di circa 200 metri quadrati, risultato inoltre privo di copertura assicurativa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sassano, incendio in una fabbrica di calzature: aperta un'indagine

SalernoToday è in caricamento