Incendio a Sarno, aperta un'inchiesta: due ragazzi indagati

Fino all'alba quattro elicotteri regionali e un Canadair sono stati impegnati nelle operazioni di spegnimento. Restano solo pochi focolai ormai quasi del tutto domati. Il sindaco chiede l'intervento dell'esercito per pattugliare le montagne

L'incendio

La procura della Repubblica di Nocera Inferiore ha aperto un fascicolo di inchiesta per fare luce sull'incendio divampato, ieri sera, sulla collina del Saretto a Sarno. Le indagini sono affidate ai carabinieri. In queste ore, sono state eseguite perquisizioni e visionati filmati di telecamere di sistemi di videosorveglianza.  Nelle ultime ore sono stati interrogati dagli inquirenti due minorenni (di cui uno di nazionalità straniera) che ora sono indagati per l'accaduto. Si cerca di capire se sia stata una bravata finita in malo modo oppure se ci sia un mandante dietro il gruppo di giovani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli sfollati tornano a casa

Fino all'alba quattro elicotteri regionali e un canadair sono stati impegnati nelle operazioni di spegnimento. Restano solo pochi focolai ormai quasi del tutto domati. Il sindaco di Sarno Giuseppe Canfora nella serata di ieri ha invitato "i cittadini a tenere le finestre chiuse e a uscire solo in caso di necessita'". Oltre a disporre la chiusura delle scuole in via precauzionale, i cittadini residenti a ridosso della zona pedemontana, interessata dall'incendio del Saretto, ieri hanno dovuto lasciare obbligatoriamente le proprie case e recarsi nelle abitazioni di familiari e di amici, o in alternativa all'Istituto Baccelli in via Matteotti, dove hanno potuto trascorrere la notte al sicuro. Circa 200 gli sfollati che stamattina sono rientrati nelle proprie case, mentre lunedì riprenderanno regolarmente le attivita' scolastiche in tutti i plessi di ordine e grado. Intanto il sindaco ha chiesto l'intervento dell'Esercito per pattugliare le zone pedemontane e presenterà un esposto alla Procura della Repubblica per chiedere lo stato di calamita' naturale in quanto il 90% della pineta è  andata distrutta.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, ad Avellino spunta anche il virus di "Festa": il sindaco tra gli assembramenti incita la movida contro Salerno

  • Va in Brasile per far visita alla figlia e non riesce più a tornare: l'appello di un salernitano alle istituzioni

  • Assembramenti e cori contro Salerno, Selvaggia Lucarelli: "Ad Avellino i lanciafiamme di De Luca"

  • Incidente a Pontecagnano, morte cerebrale per il 37enne

  • De Luca ospite di Gramellini su Rai 3: dalla Campania sicura, ai "raddrizzatori di banane"

  • "C'è una bomba a Fratte": strade chiuse al traffico e artificieri all'opera, ma è un falso allarme

Torna su
SalernoToday è in caricamento