Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Falsi invalidi, linea dura del pm: chiesto il processo per 70 persone

Il pubblico ministero Vincenzo Montemurro ha reiterato la richiesta di rinvio a giudizio per tutti coloro che sono finiti nell'inchiesta scoppiata nel comune di Cava de' Tirreni. Coinvolto l'ex consigliere regionale Giovanni Baldi

Sceglie il pugno duro Vincenzo Montemurro. Nella giornata di ieri il pubblico ministero del tribunale di Salerno ha reiterato, davanti al gup Elisabetta Boccassini, la richiesta di rinvio a giudizio per le settanta persone finite nella bufera per i falsi certificati medici sia per ottenere percentuali d’invalidità oppure per usufruire di permessi per malattia.

Tra gli indagati c’è l’ex consigliere regionale Giovanni Baldi. Rischiano il processo con lui anche Ida Amabile, Nicolino Annunziata, Antonio Armenante, Graziano Avella, Danilo Baldi, Giovanni Baldi, Silvano Baldi, Vincenzo Bove, Rita Capuano, Angela Carleo, Gennaro Ferrara, Lucia Ferrara, Pasquale Ferrara, Antonella Gaeta, Giovanna Gaeta, Bernando Giordano, Rosanna Longobardi, Diana Guarino, Antonio Gulmo, Massimo Infranzi, Teresa Lamberti, Giuseppina Lodato, Teresa Lodato, Emilia Mannara, Loredana Manzo, Vincenzo Matonti, Antonio Mazzotta, Helga Nardone, Ezia Nisi, Gennaro Pagano, Carlo Papa, Vincenzo Pastore, Enrico Polichetti, Giovanna Polizio,Guglielmo Ragni, Ernestina Rispoli, Nicola Russo, Ferdinando Salsano, Maria Salsano, Mario Salucci, Carmine Saporito, Giuseppe Senatore, Giuseppe Senatore,  Michele Senatore, Vincenzo Senatore, Anna Siani, Valentina Trapanese, Daniele Trotta, Massimiliano Violante , Antonio Vitale, Felice Amideo, Antonello Baldi, Vincenzo Brescia Morra, Renato Caterini, Angelo Cermi, Fiore Cimmino, Giuseppe Consalvo, Maria Antonia Coppola, Mario De Prisco, Domenico Di Biasi, Antonello Esposito, Pietro Giordano, Massimo Manzi, Annamaria Petrosino, Vincenzo Pierro Concetta Pirone e Francesco Saverio Spinelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falsi invalidi, linea dura del pm: chiesto il processo per 70 persone
SalernoToday è in caricamento