Albanella, sequestrata la salma di Elvis Petrillo: si indaga sulla causa dell'incidente

Il ventiduenne era il primo di quattro fratelli e viveva in una casa della frazione capoluogo insieme alla compagna e ai due figli e dove abitano anche i genitori

Elvis Petrillo

Proseguono senza sosta le indagini dei carabinieri di Agropoli per fare chiarezza sulla dinamica dell’incidente stradale che, nella notte tra lunedì e martedì, ha provocato la morte di Elvis Petrillo, 22 anni, ad Albanella. Il salma del giovane, padre di due bimbi avuti dalla sua fidanzata, è stata posta sotto sequestro in attesa delle disposizioni del magistrato della Procura di Vallo della Lucania che, molto probabilmente, chiederà di effettuare l’autopsia.

La biografia

Il ventiduenne era il primo di quattro fratelli e viveva in una casa della frazione capoluogo insieme alla compagna e ai due figli dove abitano anche i genitori. Numerosi i messaggi di cordoglio e di vicinanza alla famiglia che, in queste ore, è avvolta dal dolore per la sua scomparsa.

L’incidente

Elvis, martedì notte, era alla guida della sua automobile (Fiat Punto) e stava percorrendo via Roma quando, improvvisamente, è finito fuori dalla carreggiata andandosi a schiantare contro il muro di un’abitazione. Era ancora vivo quando i sanitari lo hanno soccorso e trasportato in codice rosso all’ospedale “San Luca” di Vallo della Lucania dove, poco dopo, è deceduto nel reparto di Rianimazione. Non sono ancora chiara la causa del sinistro che – secondo gli inquirenti - potrebbe essere avvenuto a seguito di un colpo di sonno o di un malore improvviso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sta per aprire "Mizzica": degustazioni siciliane nel centro di Salerno

  • Suicidio a Campagna, 31enne si toglie la vita: comunità a lutto

  • "E' il tuo turno? Non mi interessa: ti ricevo dopo": sgarbo e razzismo all'Asl di San Severino

  • Chiudono le edicole, parlano i giornalai: "Con 800 euro non si può vivere"

  • Furti, danni ed aggressioni davanti ai bimbi, nel negozio salernitano: il grido di aiuto di Ismail

  • Blitz dei Nas in un deposito a Salerno: maxi sequestro di bottiglie d'acqua

Torna su
SalernoToday è in caricamento