Incidente in barca per un turista ad Ascea: polpaccio lacerato

Cadendo in mare si è lacerato completamente il polpaccio e il retro del ginocchio: a soccorrerlo, i sanitari del 118

Gita in barca da dimenticare, per un turista romano di 40 anni: come riporta Infocilento, ieri mattina, il malcapitato era in barca ad Ascea quando è rimasto impigliato con la gamba nella bitta.  È scivolato in acqua rimanendo penzolante e agganciato con il retro del ginocchio alla barca. Cadendo in mare si è lacerato completamente il polpaccio e il retro del ginocchio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I soccorsi

L'uomo è stato soccorso dai sanitari del 118 e condotto in ospedale: ricoverato in chirurgia generale per le prime cure e medicazioni, non versa in gravi condizioni. Tanto spavento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lockdown? Arcuri lo boccia, la Campania rinuncia e procede con la didattica a distanza. Chiesti bonus e congedi parentali

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti-bar, si fermano palestre e cinema

  • Fisciano, carabiniere si uccide con un colpo di pistola

  • Covid-19: il coprifuoco inizia venerdì, De Luca denuncia la mancanza di personale sanitario

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento