menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incidente sul lavoro al Porto, spuntano responsabilità amministrative per la morte di Trezza

Il pm Penna è da mesi a lavoro sulle carte per analizzare anche le risultanze tecniche delle perizie eseguite sul muletto, ancora sotto sequestro

Continuano le indagini sulla morte di Lino Trezza. Nel novembre del 2016 l'uomo ha perso la vita mentre lavorava nel Porto di Salerno: vuole vederci chiaro il sostituto procuratore Roberto Penna per far luce sulle cause dell'incidente che ha strappato la vita al 35enne mentre era alla guida di un muletto, solitamente utilizzato per trasferire i containers dalla banchina alla stiva. Trezza morì dissanguato, per la recisione dell’arteria femorale.

Le indagini

Come riporta Il Mattino, il pm Penna è da mesi a lavoro sulle carte per analizzare anche le risultanze tecniche delle perizie eseguite sul muletto, ancora sotto sequestro: il muletto, mentre portava nella stiva due containers che contenevano trenta quintali di marmo ciascuno, ha preso velocità e il giovane si è schiantato contro altri containers.  Intanto, la relazione degli esperti del Setsal, il centro di tutela della salute negli ambienti di lavoro della Asl, commissionata da Penna  ha fatto emergere anche responsabilità di tipo amministrativo

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento