Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Felitto

Incidente mortale ad Eboli, due indagati: spunta un amico di Francesco e Vincenzo

Non è escluso che, a breve, il pm Penna possa incaricare un pool di periti per stabilire la velocità dei veicoli coinvolti

Sono due gli indagini per la morte di Francesco Giugno e Vincenzo Dell’Orto, i due giovanissimi ebolitani morti a causa di un drammatico incidente avvenuto, sabato sera, tra Battipaglia ed Eboli.

Le indagini

Nel mirino del pm Roberto Penna della Procura di Salerno, con l’accusa di omicidio stradale, sono finiti il conducente della Fiat 500X, un 18enne ebolitano amico delle due vittime, che avrebbe tamponato la Fiat 500 guidata da Giugno, che, in pochi secondi, è precipitata fuori dalla carreggiata, e l’automobilista, residente a Campagna, che era alla guida della Alfa Romeo Mito contro cui si è scontrata la Fiat 500 prima di schiantarsi contro alcuni tubi di cemento. Ieri si sono svolti i funerali di Vincenzo Dell’Orto alla presenza di centinaia di persone. Oggi, invece, è stato effettuato l’esame autoptico di Francesco Giugno. Subito dopo anche la sua salma verrà restituita alla famiglia. Intanto non è escluso che a breve il pm Penna possa incaricare un pool di periti per stabilire la velocità dei veicoli coinvolti nell’incidente mortale. Secondo una prima ricostruzione, effettuata dal carabinieri intervenuti sul posto, sembra che la Fiat 500 condotta da Giugno sia stata tamponata dalla 500X guidata da un amico su cui erano a bordo altri coetanei. Dopo il violento impatto tra le due vetture, Giugno avrebbe perso il controllo del veicolo che si è scontrato contro l’Alfa Romeo Mito e poi è precipitato nel vuoto.

L’intervento

Il 18enne di Campagna, che era all’interno dell’Alfa Mito, è stato operato domenica notte all’intestino. E, al termine di una lunga operazione chirurgica, è ricoverato presso il reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Eboli. La prognosi, al momento, è riservata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente mortale ad Eboli, due indagati: spunta un amico di Francesco e Vincenzo

SalernoToday è in caricamento