rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Cronaca

Incidente al porto, una perizia per fare luce sulla morte di Beniamino Tafuri

All'ingegnere Maurizio Memoli è stato affidato il compito di ricostruire la dinamica del drammatico incidente verificatosi lo scorso dicembre nel porto commerciale

E’ stata affidata all’ingegnere Maurizio Memoli la perizia per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente che lo scorso dicembre provocò la morte di Beniamino Tafuri, l’operaio di 42 anni della “Magazzini Generali” investito da un muletto mentre sistemava delle balle di rame nel porto commerciale di Salerno. Il giudice per le indagini preliminari Perrotta del tribunale di Salerno ha chiesto al perito anche di valutare la funzionalità del mezzo e la presenza o meno di tutti gli elementi di sicurezza.

L’inchiesta

Nel registro degli indagati sono stati iscritti il conducente alla guida del muletto e il legale rappresentante della “Magazzini Generali”. Al momento la tesi più accreditata è che Tafuri sarebbe rimasto incastrato con una mano tra le pile di balle di rame vicino alle quali stava lavorando; ad un certo punto, però, un altro dipendente che lo avrebbe visto in difficoltà si sarebbe avvicinato a lui senza assicurare il mezzo con la messa a folle o il treno a mano. E quindi, in pochi secondi, il carrello si sarebbe mosso da solo andatosi a schiantare contro Tafuri che, a sua volta, è rimasto schiacciato contro quella parete di rame davanti alla quale stava lavorando. L’uomo ha lasciato una moglie e una figlia di otto anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente al porto, una perizia per fare luce sulla morte di Beniamino Tafuri

SalernoToday è in caricamento