Incidenti stradali Eboli

Incidente stradale ad Eboli: due ragazzi a processo per la morte di Francesco e Vincenzo

Il sostituto procuratore Penna non ha dato il suo assenso alla richiesta di patteggiamento, presentata dai legali difensori dei due imputati, ritenendo non congrua la pena a due anni e 6 mesi di reclusione

L'incidente stradale

Dovranno difendersi in un processo, che sarà celebrato con il rito abbreviato, i due giovani accusati di omicidio stradale per la morte di Francesco Giugno e Vincenzo Dell’Orto, a seguito di un drammatico incidente verificatosi nella notte del 15 dicembre 2018.

L’udienza

Ieri, durante l’udienza preliminare davanti al Gup Mastrangelo del tribunale di Salerno, il sostituto procuratore Penna non ha dato il suo assenso alla richiesta di patteggiamento, presentata dai legali difensori dei due imputati, ritenendo non congrua la pena a due anni e 6 mesi di reclusione. Per questo ha aggiornato l’udienza al prossimo mese di marzo.  Le famiglie delle due vittime si sono costituite parte civile.

La tragedia

Quella notte Francesco Giugno, 18 anni, e Vincenzo Dell’Orto, 17 anni, entrambi originari di Eboli, stavano percorrendo la SS 18 a bordo di una Fiat 500 cabriolet  per dirigersi a Battipaglia; dietro di loro vi era un’altra vettura (Fiat 500 X) con a bordo quattro ragazzi guidata da F.D.P che – secondo quanto ricostruito dagli inquirenti – tamponò la cabriolet guidata da Giugno che perse il controllo finendo sulla carreggiata opposta. Dalla corsia opposta, però, sopraggiungeva, proprio in quel momento, un’altra auto (Alfa Romeo Mito) guidata da L.M che si scontrò frontalmente con l’auto di Giugno. Di qui la tragedia con la Fiat 500 cabriolet che precipitò in una scarpata sottostante facendo un volo di sei metri. E per i due amici ebolitani non ci fu nulla da fare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente stradale ad Eboli: due ragazzi a processo per la morte di Francesco e Vincenzo

SalernoToday è in caricamento