Incidente sul raccordo Salerno-Avellino: morto 17enne, il cordoglio del sindaco

Un'auto con a bordo sei ragazzi, tra i quali il giovanissimo Mario Landi, si è schiantata contro il guard-rail all'uscita di una galleria. Sul posto sono giunti i sanitari del 118 e la Polizia Stradale

La vittima Mario Landi (Foto da Facebook)

Dolore e sconcerto a Fisciano per la morte di Mario Landi, 17 anni, deceduto a seguito di un grave incidente stradale verificatosi nella tarda serata di domenica.

La dinamica

Un’automobile (Renault Modus) con a bordo sei ragazzi, tra i quali il 17enne, mentre percorreva il raccordo stradale Salerno-Avellino, in direzione sud, si è schiantata contro il guard-rail subito dopo una galleria. Immediato l’interno dei sanitari del 118, che, purtroppo, non hanno potuto fare altro che confermare il decesso di Mario, il cui cadavere è stato rinvenuto fuori dall’abitacolo. Un altro giovane versa in gravi condizioni, mentre gli altri quattro sono stati trasportati all’ospedale “Ruggi d’Aragona” di Salerno per traumi e ferite riportate in varie parti del corpo. Sulla dinamica del sinistro indaga la Polizia Stradale.

Il dolore del sindaco Vincenzo Sessa:

“La tragedia che ha colpito la nostra Comunità in queste ore è per tutti noi motivo di dolore. Giunga in una così triste circostanza la mia vicinanza alla famiglia del giovane Mario e della donna della vicina comunità di Pellezzano”.

Vede il cadavere della vittima e muore

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm e zona gialla per la Campania: ecco le nuove regole da rispettare

  • Nuovo Dpcm 15 gennaio: ecco cosa dovrebbe cambiare anche in Campania, nelle zone gialle riaprono i musei

  • Strada ghiacciata, incidente a catena in autostrada a Pontecagnano: quattro i feriti

  • Curiosità, coppia del salernitano si ricongiunge da Maria De Filippi

  • Ritorno a scuola, De Luca firma la nuova ordinanza: ecco cosa prevede

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

Torna su
SalernoToday è in caricamento